Quantcast

“Chiediamo al Comune una casa-rifugio per cani e gatti randagi”, petizione di Zampe nel Cuore

A Guglionesi ci sono molti cani e gatti randagi e sono numerose anche le colonie feline. I volontari fanno del loro meglio per soccorrere tutti gli animali in difficoltà che hanno bisogno di aiuto, per trovare un posto sicuro per le cucciolate e un riparo per gli animali malati. Ma nonostante il lavoro svolto in maniera incessante e le continue corse contro il tempo, spesso l’impegno dei volontari e reso vano dalla mancanza di un posto dove poter ospitare gli animali. Al momento gli stalli sono ricavati tutti nelle case private dei volontari di Zampe nel Cuore, ormai al completo.

Senza un luogo idoneo, gli animali non possono essere recuperati e non possono essere messi al sicuro nè curati. Il Comune di Guglionesi non ha un canile comunale nè  ha convenzioni con strutture di altri comuni per gestire le emergenze che si verificano nel corso di tutto l’anno.

E così la gestione degli animali ricade interamente sulle spalle dei volontari, sia in termini economici che di tempo. L’associazione di volontariato Zampe nel cuore Onlus di Guglionesi, iscritta all’albo delle associazioni, ha deciso di lanciare una raccolta firme per chiedere al comune un terreno e una struttura in comodato d’uso gratuito su cui costruire un rifugio per cagnolini e gattini sfortunati.

“Questo permetterebbe di avere una soluzione all’emergenza e di prevenire e limitare il fenomeno del randagismo”. Inoltre sarebbe la garanzia che tante povere bestie abbiano un riparo senza rischiare la vita e senza incappare nei purtroppo frequenti episodi di avvelenamento.  Insomma, un posto sicuro dove curare gli animali in attesa di una adozione che restituirebbe al comune anche maggior decoro urbano e grado di civiltà.

“Non vogliamo realizzare un canile in stile classico, con gabbie e recinti, ma una casa rifugio dove gli amici a quattro zampe possono essere accuditi, sfamati, amati e rispettati. L’obiettivo è la creazione di una struttura idonea e funzionale al ricovero dei randagi in un ambiente dove il requisito primario è il benessere animale coniugato con la possibilità di rendere piacevoli e rilassanti le visite delle persone che per adozione, per volontariato, per informazione o curiosità si recano al rifugio”.

Domenica 13 dicembre a Castellara, villa comunale di Guglionesi, a partire dalle 10 e 30 si terrà la petizione di Zampe nel Cuore per chiedere che il Comune di Guglionesi si doti di un rifugio sanitario per consentire la cura e la sterilizzazione dei randagi del territorio, come previsto dalla legge nazionale 281/91.