Quantcast

Slitta lo ‘sfratto’ per gli esercenti del mercato coperto, Pd: “Ora soluzioni per salvare il commercio”

I consiglieri del centrosinistra Antonio Battista, Bibiana Chierchia, Alessandra Salvatore e Giose Trivisonno tornano a incalzare l'amministrazione pentastellata

A gennaio gli esercenti del mercato coperto di Campobasso non dovranno lasciare la struttura: è slittato di qualche settimana il trasferimento nello stabile di via Croce, nel quartiere Cep, e di cui i commercianti (non tutti a loro dire) erano stati avvertiti mediante gli avvisi inviati dall’amministrazione comunale. Se ne riparlerà a marzo, probabilmente aprile quando dovrebbe essere poi allestito il cantiere per l’avvio dei lavori di riqualificazione dell’immobile che è rientrato nel ‘Bando periferie’ e dunque di un finanziamento del Governo di 18milioni.

Il mercato coperto chiude per ristrutturazione. Clienti arrabbiati, commercianti in rivolta: “Sarà la fine delle nostre attività”

La novità, riferita già ieri (15 dicembre) da Primonumero dopo l’incontro tra l’assessore comunale al commercio Paola Felice e alcuni commercianti, è stata accolta con soddisfazione dal centrosinistra che sull’argomento aveva presentato un’apposita mozione.

“Il nostro intervento sulla questione dello spostamento degli esercenti del mercato coperto di via Monforte al Cep è servito a smuovere l’amministrazione comunale di Campobasso”, commentano gli esponenti dell’opposizione.

Pd Campobasso Battista Chierchia Salvatore Trivisonno

“Successivamente alla presentazione della nostra mozione, infatti, è stata organizzata una riunione fra i commercianti e l’assessore al commercio”, sottolineano in una nota congiunta Antonio Battista, Bibiana Chierchia, Alessandra Salvatore e Giose Trivisonno. Per ora si è deciso di prorogare di tre mesi la permanenza degli esercenti presso la struttura, noi chiediamo di trovare una soluzione affinché i commercianti possano restare nel quartiere per tutta la durata del cantiere. In Consiglio comunale, durante la discussione della mozione, illustreremo le nostre proposte sperando che l’Amministrazione nel ristrutturare il Mercato non uccida il commercio rionale”.