Quantcast

Campionato italiano indoor, a Termoli tanti primati per gli atleti della Hidro Sport

La squadra si conferma in salute e con grandi prospettive nel momento in cui la stagione natatoria entrerà nel clou degli eventi nazionali

Una Hidro Sport in formato natalizio quella vista domenica nella piscina di Termoli (nella foto la squadra maschile che ha aperto la manifestazione) che si regala prestazioni di assoluto livello ed inanella una serie impressionante di primati personali, confermandosi così squadra in salute e con grandi prospettive nel momento in cui la stagione natatoria entrerà nel clou degli eventi nazionali. Sarà un percorso impegnativo considerando che la pandemia ha imposto severe restrizioni in merito ai posti disponibili per accedere alla finale dei campionati nazionali giovanili, ma gli atleti e le atlete giallo-blu hanno tutte le  intenzioni di essere protagonisti innalzando ancora di più il loro livello prestazionale.

Il primo squillo arriva già nella gara di apertura con Antonio Iacovelli che ritocca il suo primato personale personale sui 200 farfalla e vince in 2’13”44, che rappresenta l’avvisaglia a ciò che otterrà poco dopo sulla distanza dei 100, dove detronizza il suo personale e lo porta a 58”25, ad un passo dalla top ten nazionale di categoria.

Nella stessa disciplina, Marco Gallesi si conferma atleta di enorme spessore nuotando sia i 50 (25”39) che i 100 (56”32) su livelli elevatissimi e ribadisce di voler mantenere la sua posizione di prestigio tra  i primi 10 d’italia. Bene anche Marco Di Lena, Daniel Agostini, Mario Colalillo ed Emanuele Iannone nella gara dei 100 farfalla.

Altri record personali piovono dai 400 stile libero in cui Giovanni Oriente si migliora fino al 4’15”36 e si aggiudica la gara tra gli junior, così come notevole è il progresso di Jacopo Petacciato che vince nella categoria ragazzi con 4’31”21. Entrambi gli atleti migliorano i loro primati nei 200 dorso e 200 misti il primo, nei 50 stile libero il secondo, continuando così il loro positivo momento di crescita.

Ottime le prestazioni a dorso di Daniel Agostini che con i suoi nuovi primati personali (1’00”95 e 2’11”75) si inserisce all’ottavo e settimo posto delle graduatorie nazionali attuali.

E poi la volta di Emanuele Perlino che apre la sua giornata con una prestazione eccellente sui 100 stile libero (51”02 primato personale) che è solo il preludio a ciò che diventa clamoroso nei 200: l’atleta infatti migliora di oltre 3” il suo primato e con 1’50”32 si issa momentaneamente al quarto posto delle liste italiane di categoria. In questa stessa gara fa un capolavoro anche Ermanno Tedeschi che demolisce il suo recente primato e fa risplendere il suo crono a 1’56”48 guardando ora da molto vicino l’obiettivo della top ten nazionale.

Non è da meno il settore femminile che, spinto dall’onda emotiva generata dalle prestazioni dei compagni, risponde con un’altra serie splendida serie di gare nuotate e vinte a suon di primati personali.

Giovanna Muccitto è protagonista nei 100 stile libero (1’03”44), nei 100 farfalla (1’11”06) e soprattutto nei 400 misti con uno strepitoso 5’32”27. Molto bene anche Vincenza Mastrangelo che stabilisce il suo nuovo primato sugli 800 stile libero scendendo fino a 9’32”17, così come Domitilla Oriente che migliora i suoi personali sui 100 e 200 farfalla (1’14”90-2’36”68) e Chiara Oriente che si migliora e tanto sui 200 dorso (2’36”75), gara in cui Benedetta Sangregorio ritorna a brillare con un’ottima gestione di gara che le consente di vincere in 2’22”61 ( che si aggiudica anche i 100 dorso in 1’06”04), Sara Colalillo ottiene 2’28”63 e Chiara Testa 2’35”29. Nella rana si rivede a buoni livelli anche Annalaura Mariano che si migliora sui 50 (36”66) e ben figura nei 100 (1’18”03). Ancora nuovi primati da Federica Benenati che vince i 50 farfalla in 30”98 e si migliora anche sui 100 in 1’08”15.

Infine primati abbattuti nella rana anche da Sara Sabella, Ester Spedalieri e Giulia La Barbera che ribadiscono quanto il gruppo della Hidro Sport stia mettendo in atto un processo di crescita globale davvero brillante.