Quantcast

Calenda scrive al neo commissario Eres: “Alloggi popolari ancora bloccati nella città di Isernia”

La vice presidente del consiglio regionale, Mena Calenda, si è congratulata con l’avvocato Mike Matticoli per l’incarico assunti presso l’Ente regionale per l’Edilizia Sociale. “Sono certa – ha detto Calenda – saprà fare ottime cose”.

Nella nota la consigliera ha inteso sottoporre all’ attenzione del neo commissario Eres una serie di criticità, che ormai perdurano da anni. “In seguito ad una ricognizione risulterebbe ancora congelata la procedura di assegnazione degli alloggi nella città di Isernia, seppure la graduatoria è già stilata e al completo.  Gli alloggi non sono stati ancora assegnati ai legittimi affittuari e questo sta cagionando difficoltà alle famiglie, che in questa emergenza sanitaria,  non solo hanno subito tagli economici considerevoli, ma son costretti a dover pagare doppi affitti, quello in cui risiedono e quello dell’alloggio riconosciuto, ma non assegnato”.

La consigliera è tornata anche sull’argomento degli sfratti per morosità incolpevole. Lo scorso anno aveva già evidenziato la problematica all’assessore di riferimento, che aveva bloccato le procedure esecutive. “Oggi – scrive – chiedo un nuovo intervento di sospensione delle dinamiche di sfratto”.

“Non possiamo come Istituzioni- spiega il vice presidente del Consiglio regionale, Calenda – permettere che all’ emergenza sanitaria in atto, aggiungiamo anche l’emergenza abitativa. Occorre dare certezze ai molisani e aiutare coloro che sono in difficoltà. Sono certa- chiosa la Calenda – il neo Commissario Matticoli, sensibile al tema dell’emergenza abitativa,  saprà individuare la migliore soluzione, senza arrecare ulteriori danni, all’Ente e alla collettività. Ho voluto scrivere al commissario – conclude la Calenda – evidenziando le due tematiche più importanti dell’Eres da vagliare con prioritaria urgenza. Solo la sinergia di azioni contemplata nelle Istituzioni permette alle stesse di raggiungere obiettivi importanti”.