Bocce, Angelo Spina riconfermato a capo della Federazione molisana

Il presidente uscente è stato rieletto all'unanimità al termine dell'assemblea regionale: "Siamo chiamati a rilanciare il movimento boccistico molisano"

Più informazioni su

Angelo Spina è stato confermato alla guida della FIB Molise con il 100% dei presenti al voto. Hanno partecipato all’Assemblea Elettiva Regionale del Molise il 66% degli aventi diritto al voto.
La FIB Molise ha cambiato volto con un ringiovanimento dei dirigenti territoriali. Con Spina, infatti, sono stati eletti Luca Marracino (vice-presidente) e Mario Giuliano in quota Affiliati, Mario Perrella in quota tecnici e Luciana Valente in quota atleti.

Nel corso dell’Assemblea si è collegato, in via telematica, il presidente federale Marco Giunio De Sanctis, che ha parlato ai dirigenti territoriali uscenti, a quelli nuovi e ai dirigenti societari, sottolineando come “la presenza di una sola lista significhi il buon lavoro svolto negli ultimi tre anni e mezzo”.

Il presidente De Sanctis si è soffermato sulla giovane età dei neo-dirigenti territoriali molisani, “ai quali spetta il difficile compito di ripartire dopo la pandemia e l’entusiasmo del nuovo ruolo potrà favorire il lavoro post-emergenza sanitaria”.

Ringraziando i delegati presenti, che hanno votato in blocco De Sanctis lo scorso 25 ottobre, il presidente della FIB ha chiarito, anche alla luce dell’ultimo DPCM e della nota esplicativa del CONI, come “la Federbocce, con gli uffici preposti, sia stata impegnata nelle ore precedenti l’assemblea della FIB Molise a disciplinare l’attività federale autorizzata fino al 15 gennaio 2021”. De Sanctis ha chiuso il collegamento, spronando “il Molise boccistico a continuare a lavorare così come fatto negli ultimi tre anni e mezzo, durante il quale sono stati costituiti due CAB, si è lavorato su giovani, donne e persone con disabilità, sono state affiliate nuove società, costruito e ristrutturato bocciodromi” e dando appuntamento in Molise non appena la situazione lo consentirà.

Soddisfatto al termine dell’Assemblea Elettiva Regionale il confermato presidente Angelo Spina: “Mi preme ringraziare, innanzitutto, i consiglieri regionali uscenti, il vice Fulvio Gentile Lorusso e i consiglieri Nicola Tudino e Gregorio Valente – ha affermato – Do il benvenuto alla nuova squadra chiamata a un rilancio del movimento boccistico molisano. In due anni e mezzo avevamo fatto molto: nell’aprile 2017 erano meno di 400 i tesserati sul territorio molisano, nel 2020 sono 828 e, tra questi, oltre cinquecento agonisti. Abbiamo una Scuola Bocce con oltre 40 bambini, curata dalla Bocciofila Avis Campobasso, società che, insieme alla Bocciofila Monforte, ha anche un florido settore paralimpico. In questi anni abbiamo organizzato tappe del torneo federale del Beach Bocce con la Madonna delle Grazie Termoli, organizzato eventi promozionali per donne e di Petanque in montagna. Ciliegina sulla torta, il Quadrangolare Internazionale con Italia, Svizzera, Turchia e San Marino, vinto dagli azzurri, a cui ha fatto seguito una gara Internazionale”.

Spina bocce

“Il 2020 è stato un anno anomalo e compito del nuovo Comitato regionale, a supporto delle società molisane, sarà quello di riavviare quel processo di rilancio del movimento, che abbiamo portato avanti dall’estate del 2017 fino a prima della pandemia”, ha proseguito Spina.
“Abbiamo una squadra che ha tanto entusiasmo – le parole del presidente della FIB Molise – Un mix tra dirigenti e atleti esperti e giovani che, da poco, si sono avvicinati al nostro mondo, ma che subito si sono messi a disposizione del territorio per la promozione e la divulgazione della disciplina sportiva boccistica. Adesso, puntiamo ai già lanciati settori giovanile, paralimpico e femminile, affinché gli atleti inizino a competere, cercando di ottenere risultati importanti, a livello nazionale. Inoltre, nostro compito è quello di avviare all’agonismo la neo-nata società Riccese, che avrà a disposizione un nuovo impianto, da poco inaugurato, ma anche occuparci della Bocciofila Sepino, che nel gennaio 2020 aveva ripreso le attività dopo 17 anni. Mi compiaccio che anche a Castelpetroso, dove da poco sono terminati i lavori di ristrutturazione di un impianto diventato pienamente accessibile a tutti”.
“L’obiettivo nei prossimi quattro anni sarà quello di proseguire sul solco già tracciato, seguendo le indicazioni della Federazione Italiana Bocce e del suo Presidente Marco Giunio De Sanctis, che lo scorso 25 ottobre siamo andati a votare compatti, perché crediamo nel suo lavoro che, dal marzo 2017, sta puntando a restituire la giusta importanza alla Federazione Italiana Bocce con i risultati già sotto gli occhi di tutti nel mondo istituzionale e sportivo”.

Più informazioni su