Termoli come la Campania: il sindaco chiude tutte le scuole per una settimana

Dopo un confronto coi dirigenti scolastici Roberti firma l'ordinanza: dal 23 al 28 novembre solo didattica a distanza

Le scuole di Termoli resteranno chiuse per tutta la prossima settimana. Lo ha deciso il sindaco Francesco Roberti con apposita ordinanza (numero 224) firmata oggi, 20 novembre. Una decisione che segue le chiusure già effettuate in questi giorni sia in alcuni istituti delle scuole primarie e secondarie e poi negli asili nido nelle scuole dell’infanzia.

L’ordinanza del sindaco sta già scatenando reazioni contrariate da parte di moltissimi genitori che non sanno come organizzarsi per tenere i bambini a casa. Se fino ad ora erano chiuse le scuole superiori, in Dad da diverse settimane, adesso l’ordinanza chiude Asili nido, Scuole dell’Infanzia, Scuole Primarie e Secondaria di Primo grado.

Il provvedimento arriva dopo una conferenza presieduta alla presenza dei dirigenti degli istituti comprensivi di Termoli che, stando a quanto emerge nell’ordinanza, hanno fatto emergere criticità relative al contenimento dei contagi e la necessità di avere un quadro esaustivo del contenimento dell’emergenza epidemiologica. Non vengono invece fornite informazioni dettagliate sui contagi e sui luoghi nei quali sarebbero emersi nuovi casi di positività al Sars-Cov-2.

sanificazione scuole termoli

Nella giornata di ieri, dietro sollecitazioni del mondo scolastico e di quello politico, il sindaco aveva fatto presente che c’erano stati 40 contagi negli ultimi giorni nel mondo della scuola, senza però dare ulteriori precisazioni riguardo a quali istituti erano stati colpiti.

Scuole Infanzia e Asili nido chiusi, Roberti: “Ecco i numeri dei contagi”

La decisione odierna che chiude le scuole dal 23 al 28 novembre e va ben oltre le restrizioni già volute dal Governo sia per la nostra regione che per altre zone d’Italia. Basti pensare che le scuole sono aperte almeno fino alla prima media anche in regioni definite zona rossa. Una decisione simile l’aveva assunta di recente il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, non senza polemiche. Lo stesso aveva provato a fare Michele Emiliano, governatore della Puglia, ma il Tar ha rovesciato la decisione riaprendo le scuole.

A Termoli i bambini saranno obbligati a seguire le lezioni tramite didattica a distanza per tutta la prossima settimana. Sono esclusi dall’ordinanza le scuole paritarie e gli asili nido privati.