Sospetto primo contagio a Civitacampomarano, chiusa un’attività

Sospetto primo contagio da coronavirus a Civitacampomarano. Lo ha comunicato il sindaco Paolo Manuele adottando immediati provvedimenti.

“Poco fa una cittadina di Civitacampomarano mi ha contattato per comunicarmi che qualche giorno fa si è sottoposta a tampone orofaringeo (non rapido) presso struttura sanitaria privata, il cui esito è stato di positività. Nello stesso pomeriggio odierno, la stessa si è sottoposta a tampone presso l’Asrem, il cui esito sarà noto nella giornata di domani o dopodomani. Allo stato attuale, mancando anche il Medico di Famiglia andato in pensione il 1 novembre e non ancora sostituito, ho reputato opportuno non attendere l’esito del tampone ufficiale, bensì ho ritenuto utile attuare misure di prevenzione non differibili e di adeguata gestione del rischio.

L’ordinanza sindacale adottata prevede la chiusura dell’attività commerciale di famiglia (fino a nuova disposizione), la messa in quarantena preventiva fiduciaria nei confronti dei contatti stretti che il Comune sta ricostruendo grazie alla collaborazione degli interessati. Tutto ciò è stato intrapreso in attesa, per l’appunto, che giunga il referto Asrem. e che le eventuali successive attività vengano svolte dal competente Dipartimento di Prevenzione. Si raccomanda l’adozione di ogni utile misura di prevenzione e protezione personale, sapendo di poter contare sul senso di responsabilità di ciascuno”.