Quantcast

Scuola ‘Colozza’ di Campobasso di nuovo presa di mira dai ladri: rubati nella notte sette pc

Non ci sono state devastazioni né grossi danni: chi si è intrufolato l'ha fatto andando alla ricerca dei computer che sono risultati abbastanza obsoleti. I militari sono al lavoro per rilevare tracce e dettagli del furto avvenuto nelle scorse ore nell’istituto che già negli anni passati è stato preso di mira: nel 2016 furono rubati una cinquantina di computer e devastate alcune aule, nel 2018 episodi analoghi ma i responsabili (tossicodipendenti della zona) furono poi beccati dalla Polizia. Si tratta di azioni che colpiscono e indignano molto, trattandosi di scuole.

Ancora un furto, ancora una volta in una scuola. È accaduto questa notte a Campobasso, all’Istituto Comprensivo ‘Colozza’ di via Normanno: i ladri hanno portato via alcuni computer. I Carabinieri hanno ricostruito l’accaduto, studiando tracce e dettagli e individuando il percorso fatto da chi si è intrufolato.

C’è da dire che chi ha agito l’ha fatto in maniera abbastanza ‘pulita’, non sono stati riscontrati infatti danni ingenti né devastazioni all’interno delle aule, forzando con poche difficoltà le porte d’ingresso. I ladri hanno preso sei-sette computer non nuovissimi, anzi. E hanno provato a forzare la macchinetta degli snack portando via una ventina di euro. Un bottino magro, insomma. Ma forse sufficiente a chi compie questi gesti, molto probabilmente tossicodipendenti. E’ questa la pista più accreditata al momento.

La scuola è rimasta chiusa per effettuare la sanificazione.

Purtroppo non si tratta del primo furto in quella scuola. Già nel 2016 e nel 2018 erano accaduti episodi analoghi. Nel primo caso, furono portati via addirittura circa 50 computer con un danno economico non indifferente.

Nel secondo, sempre dei pc ma anche del materiale scolastico, con la conseguente devastazione di alcune aule. I responsabili, dei tossicodipendenti della zona, furono beccati qualche giorno dopo: erano entrati da una finestrella del retro.