Quantcast

Rinviata ancora Albalonga-Campobasso, il recupero del 18 novembre non si gioca

La gara è stata posticipata: i laziali dovranno prima recuperare (il 22) la partita quinta giornata contro il Giulianova e poi quella della sesta con i Lupi. In giornata i calciatori già negativi effettueranno i tamponi di controllo, poi toccherà ai positivi. Intanto, il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Cosimo Sibilia, annuncia che è al lavoro sul nuovo protocollo fondamentale per tornare in campo il 29 novembre.

Niente da fare. Il Campobasso non giocherà il 18 novembre contro l’Albalonga. Si sarebbe trattato del recupero della sesta giornata che non andò in scena lo scorso 1 novembre a causa di alcuni contagi tra i laziali. Questa volta, al di là delle positività presenti nello spogliatoio rossoblù, è la Lega Nazionale Dilettanti a rinviare il match visto che i laziali devono ancora recuperare l’incontro della quinta giornata rinviato contro il Real Giulianova. E lo faranno domenica 22 novembre.

In casa campobassana in giornata dovrebbero essere effettuati i tamponi di controllo sui calciatori. La squadra non si allena in gruppo da una decina di giorni: solo allenamenti individuali che chiaramente possono far perdere il ritmo gara.

Dunque, la trasferta in casa dell’Albalonga è rinviata a data da destinarsi. La notizia per la verità era nell’aria.

Una situazione molto delicata quella della serie D, dove non è ancora presente un protocollo chiaro e preciso da applicare in caso di contagi negli spogliatoi. Il presidente della Lnd, Cosimo Sibilia, assicura che ci si sta lavorando. E’ l’augurio di tutti, senza sarà impossibile continuare.

Del resto, stanno fioccando rinvii in ogni girone, diventa problematico anche recuperare le gare rinviate. Come noto, si è deciso di stoppare il campionato per provare a ripartire il 29 novembre. Nel frattempo si conta si recuperare il numero maggiore possibile di match.