Quantcast

Marone lascia il posto da presidente del Consiglio comunale, probabile staffetta in Lega

Michele Marone non è più il presidente del Consiglio comunale di Termoli. L’assessore regionale al Lavoro ha protocollato nella giornata di ieri le proprie dimissioni dalla carica che aveva assunto appena dopo l’insediamento della maggioranza Roberti, nel giugno 2019.

Le dimissioni di Marone non sono certo un fulmine a ciel sereno, bensì erano attese da qualche mese, dopo la nomina dello stesso avvocato termolese, primo eletto in quota Lega al Comune di Termoli, ad assessore esterno della Giunta regionale per decisione del presidente Donato Toma.

Probabile che si vada verso una staffetta interna alla Lega, primo partito della coalizione di centrodestra che ha portato Francesco Roberti a diventare sindaco di Termoli.

Il papabile per prendere il posto di Marone è Annibale Ciarniello, secondo consigliere più votato dello stesso partito salviniano. L’elezione di Ciarniello a presidente del Consiglio comunale potrebbe avvenire già domani, in occasione del primo consiglio comunale utile.

 

Nella foto Michele Marone e Annibale Ciarniello, la notte delle elezioni comunali 2019