I positivi e la raccolta rifiuti: il lavoro ‘speciale’ di due addetti Rieco dall’inizio della pandemia

Il numero dei contagi è notevolmente cresciuto nelle ultime settimane a Termoli, ma l’impegno della Rieco nell’assicurare il servizio di raccolta rifiuti non si è venuto meno.

Lanciato già a marzo, in occasione della prima ondata che venne caratterizzata dalla serrata generale, il servizio è proseguito nei mesi estivi e va avanti anche adesso grazie all’impegno e all’abnegazione di due addetti che da oltre 9 mesi si dedicano alla raccolta dei rifiuti delle persone in isolamento domiciliare perché positive al coronavirus Sars-Cov-2. All’inizio un po’ di paura per il contagio c’era, ma poi anche grazie all’attrezzatura in dotazione, la raccolta è andata a regime.

Il servizio è così strutturato: appena il Comune comunica alla Rieco i nominativi dei nuovi positivi, la società abruzzese specializzata nella raccolta dei rifiuti contatta queste persone telefonicamente e consegna al loro domicilio i kit per la raccolta. Un kit che consiste in un grosso scatolone di cartone e in alcune buste molto resistenti, oltre che del nastro adesivo per chiuderle.

rieco kit rifiuti positivi

Le persone affette dal Sars-Cov-2 non hanno infatti l’obbligo di differenziare i rifiuti, bensì sono invitate a buttare tutto insieme nelle buste e quindi nel grosso scatolone per evitare possibili contatti con materiale su cui potrebbe rimanere il virus.

Gli addetti al ritiro, pubblicamente ringraziati dal direttore della ditta Angelo Di Campli in occasione di un incontro con la stampa qualche settimana fa, passano ogni martedì e giovedì, non prima di aver contattato telefonicamente l’utente, per il ritiro dei rifiuti. Bardati con tuta bianca, visiera, mascherina, calzari, guanti e quant’altro, arrivano fino al portone di casa, perché le persone positive non possono nemmeno fare un passo fuori perché così violerebbero l’isolamento.

Una volta ritirati, i rifiuti vanno poi smaltiti separatamente dagli altri materiali ritirati nelle utenze domestiche e non domestiche che seguono il normale calendario della raccolta differenziata. All’atto del ritiro, viene consegnato settimanalmente un nuovo kit per assicurare che il servizio venga svolto al meglio.

Più informazioni su