Quantcast

Ecco “Lasciati andare”, nuovo singolo del cantante molisano Libert

cantante libert

In un 2020 funesto e provante in cui i termini “pandemia “, “quarantena”, “assembramento “,“lockdown “ e “Covid” sono sulla bocca di tutti, c’è il mondo dello spettacolo sempre più in ginocchio. Cinema e teatri chiusi, concerti rinviati o nel peggiore dei casi annullati, lavoratori fermi in attesa di ricevere sussidi e chi più ne ha più ne metta. La speranza è che tutto possa finire presto.

Intanto c’è chi cerca di sfruttare in modo produttivo questa vacanza forzata componendo nuovi brani. Abbiamo incontrato Libero Zotti, in arte “Libert”, di professione metalmeccanico con la passione per la musica e il canto. Oggi è uscito il suo nuovo singolo “Lasciati andare”, disponibile dalla scorsa mezzanotte sulle principali piattaforme di streaming e su Youtube . il giovane cantante molisano originario di Ururi non è nuovo nel settore: due anni fa vedeva la luce il suo primo disco intitolato “inizio”.

 

Libert, andiamo con ordine. Come nasce il tuo amore per il canto? 

“In verità sono sempre stato un ragazzo molto timido. Da bambino amavo cantare ma non mi esibivo mai in pubblico. Una sera ero con gli amici ad una serata in cui si faceva karaoke e un mio amico mi ha fatto salire sul palco a cantare. La canzone in questione era “Perdere l’amore “ di Massimo Ranieri. Colto alla sprovvista dovetti cantare, il pubblico apprezzò enormemente e da lì vinsi la timidezza”.

Da quel momento in poi come hai alimentato la tua passione per il canto ? 

“Ho fatto qualche serata , mi piace moltissimo emulare il mio idolo Adriano Celentano (di cui Libert è anche un eccellente imitatore, n.d.r.). Il mio sogno nel cassetto sarebbe incontrarlo dal vivo prima o poi. Il mio genere preferito va in quella direzione. Nazional popolare e neomelodico italiano”.

Parlaci dei tuoi lavori.  

Due anni fa ha visto la luce il mio primo disco , intitolato per l’appunto “Inizio “. L’album è composto da 9 tracce inedite ed è disponibile su Spotify e Youtube. Le sonorità sono molto popolari, vicine al mio genere, ma il disco essendo un’opera prima è piuttosto acerbo.

E poi è arrivato il nuovo singolo… 

“Lasciati andare” non nasce da nessuna esigenza. Al momento non credo che possa far parte di un nuovo disco. Si tratta di un progetto singolo a cui tengo molto perché la mia musica ha avuto un cambio di direzione. Le sonorità sono più vicine al rock che al pop, mentre lo componevo mi stavo rendendo conto che avrebbe reso maggiormente con un suono più duro e deciso.

Parlaci del brano… 

La canzone parla di una coppia in difficoltà. Ho voluto sottolineare l’importanza del dialogo all’interno di un rapporto di coppia. In assenza di dialogo e comprensione reciproca il rapporto è destinato ad affievolirsi fino ad annullarsi del tutto. Il messaggio del brano però è positivo e di speranza.

Come è stato realizzato ? 

Mi sono avvalso della collaborazione di Giuseppe Occhionero, fonico di buona esperienza , che ha curato l’arrangiamento del brano. La realizzazione del video è stata curata da Nicola Primiani, videomaker di grande affidamento. A entrambi voglio rivolgere il mio ringraziamento per il lavoro svolto.

Che progetti futuri hai ?  

L’intenzione è quella di metter su un gruppo musicale con repertorio misto formato da canzoni mie e da cover italiane. Al momento ho una band non ancora operativa con la quale vogliamo cimentarci solo nella realizzazione di cover di Adriano Celentano. Vedremo più avanti, ad emergenza finita, cosa si potrà fare.

 

Un sentito in bocca al lupo a Libert per il suo singolo e per i progetti futuri. “Lasciati andare” è online a partire da oggi su Spotify e Youtube. Se volete rimanere aggiornati sulle sue attività potete cercarlo sul canale Youtube e sulla pagina Facebook, entrambe di nome Libert.