Quantcast

Covid, 72enne di Riccia muore in Malattie Infettive. Salgono a 62 le vittime in Molise

Dopo i 4 decessi di ieri in ospedale, oggi si deve purtroppo registrare la morte di un uomo settantenne di Riccia, ricoverato in Malattie Infettive. La conferma da parte del sindaco Pietro Testa, che esprime cordoglio a nome di tutta la comunità riccese. Si tratta della 62esima vittima con Covid-19 dall'inizio dell'epidemia in Molise

Più informazioni su

Il bilancio drammatico delle morti con covid continua a salire. Anche oggi il Molise registra una vittima, che porta a 62 il numero complessivo delle persone decedute a causa delle complicanze innescate dal virus, che non sembra concedere tregua e che in questa fase, considerata seconda ondata, manifesta una particolare aggressività dal punto di vista clinico.

Nella mattinata odierna è morto un uomo di 72 anni residente a Riccia. Era stato ricoverato con una grave insufficienza respiratoria circa una settimana fa nel reparto di malattie infettive dell’ospedale Cardarelli, dove oggi i ricoveri hanno abbondantemente superato la fatidica soglia dei 50.

Si tratta di una persona nota e stimata nel comune guidato dal sindaco Pietro Testa, amico personale della vittima, che esprime a nome di tutta la popolazione il cordoglio per questo lutto. Da quanto si apprende le condizioni del 72enne erano peggiorate nelle ultime 24 ore e purtroppo nulla ha potuto salvargli la vita, stante anche le patologie pregresse di cui soffriva.

Di fatto è la prima vittima da covid a Riccia, uno dei centri più popolosi del Molise. L’altro riccese di origine deceduto sempre a causa del virus non viveva nel comune da molto tempo.

 

Ieri si erano registrate quattro morti in ospedale, tra queste anche un 50enne della provincia di Isernia, ricoverato in Rianimazione.

Il virus provoca altre 4 vittime: la più giovane ha 50 anni, poi 3 anziani. Il bilancio dei decessi sale a 61

Più informazioni su