Quantcast

Beneventano scontava i domiciliari a Sepino, il tribunale di Napoli lo rispedisce in carcere

I carabinieri hanno trasferito in carcere un uomo di 44 anni, della provincia di Benevento, accusato e condannato per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti che aveva scelto di scontare i domiciliari a Sepino.

Le condotte dell’uomo erano state accertate dall’anno 2013 al successivo 2017, sia a  Benevento e provincia che in altre località del territorio nazionale. I domiciliari che stava scontando erano il frutto di una condanna della Corte d’Appello di Napoli di giugno 2019, che gli aveva inflitto per quei reati 4 anno  e 10 mesi di reclusione.

La procura generale ha però ritenuto non applicabile la procedura della sospensiva prevista, poiché l’uomo era stato condannato per un reato ostativo, motivo per il quale a seguito della pronuncia della Corte di Cassazione che rigettava il ricorso presentato in opposizione alla sentenza originaria, emetteva un ordine di esecuzione per la carcerazione del condannato.

Raggiunto nella propria abitazione, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Campobasso, dove sconterà il residuo di 3 anni e 9 mesi. Uscirà dal carcere a marzo 2022.