Quantcast

Aumentano i pazienti covid al Cardarelli, il Pd di Montagano incalza sindaco di Campobasso

“Il sindaco di Campobasso Roberto Gravina deve prendere posizione, in qualità di responsabile della salute pubblica sul territorio campobassano”. L’appello arriva da Montagano ed è espresso dagli esponenti del Partito democratico locale che accendono i riflettori sull’ospedale Cardarelli di Campobasso, che accoglie sempre più pazienti covid: ieri (9 novembre) ne sono stati ricoverati nove nel reparto di Malattie Infettive. Quarantaquattro i posti occupati complessivamente.

Il Pd montaganese non nasconde le proprie preoccupazioni. “Ormai la pandemia sta dilagando anche nella nostra regione e la situazione è critica”, si legge in una nota del segretario di Circolo Lea Ferrara. “L’ospedale Cardarelli, centro nevralgico, per le cure ordinarie e d’urgenza di tutto il territorio regionale, non è più in grado di arginare l’emergenza e contemporaneamente garantire a pieno le prestazioni ordinarie. Notizia di ieri, la rianimazione è completamente satura. La gestione fallimentare dell’emergenza , in tutte le sue sfaccettature, ma in primis nella mancata individuazione di un presidio Covid, sta negando a tutti i molisani il sacrosanto diritto alle cure. Ci chiediamo tutti fino a quando riusciremo a reggere”.

Quindi l’appello ai sindaci e in particolare al primo cittadino di Campobasso, territorio in cui si trova il principale ospedale del Molise: “Auspichiamo un radicale cambiamento di rotta e chiediamo una presa di posizione netta e forte anche da parte dei sindaci, principalmente del sindaco Gravina, tutore e responsabile della salute pubblica sul territorio campobassano”.