12 alunni positivi al coronavirus, chiuse tutte le scuole a Larino. Raffica di casi fra gli studenti

Raffica di contagi negli istituti scolastici della regione: il sindaco frentano Pino Puchetti ha chiuso i plessi dell'Infanzia, la Primaria e la Secondaria di primo grado. Un positivo al Majorana di Termoli, mentre a Montecilfone niente lezioni in classe per precauzione. Si torna sui banchi invece a San Martino e Portocannone

Ci sono 12 alunni positivi nelle scuole di Larino. Il dato è emerso nelle ultime ore e ha spinto il sindaco Pino Puchetti, dopo riunione del Coc, alla chiusura di tutti i plessi comunali.

Così il primo cittadino su facebook: “Si comunica che oggi a Larino sono stati riscontrati 15 nuovi casi positivi.  Tutti sono collegati all’insegnante della classe 5 B della primaria Rosano.
12 sono i ragazzi della suddetta classe, gli altri 3 sono familiari dell’insegnante.
Di concerto con il dirigente scolastico Antonio Vesce, si è deciso la chiusura fino a data da destinarsi dell’omnicomprensivo (scuola dell’infanzia, primaria e secondari di primo grado).

Nel pomeriggio, come di consueto si è tenuta la riunione del centro operativo comunale. Nel corso della riunione, d’intesa con tutte le forze dell’ordine operanti in città, si è stabilito di implementare i controlli specie nei confronti dei ragazzi, e comunque nei confronti di tutti coloro che non utilizzano i dispositivi di protezione personale.
Per quanto riguarda le famiglie dei nuovi soggetti positivi saranno avvisate da parte dell’Azienda sanitaria regionale. Le stesse saranno sottoposte a tampone trascorso il decimo giorno da quando il nuovo positivo avrà effettuato il tampone di controllo.

Invito, tutti i familiari conviventi e le persone che hanno avuto contatti diretti con quest’ultimi, a rimanere a casa in isolamento fiduciario e segnalarsi immediatamente al Dipartimento di Prevenzione, per tramite dei medici di base, qualora emergano sintomi riconducili al Covid-19.

Infine sempre nel corso della riunione del Coc si è stabilito che già da domani le famiglie con soggetti positivi saranno contattate dal Comune per acquisire informazioni in relazione ai loro bisogni sia relativi alla spesa quotidiana sia per l’eventuale bisogno di farmaci”.

Dunque la decisione della chiusura totale fino a data da destinarsi delle scuole dell’Infanzia, della Primaria e della Secondaria di Primo grado. È stata attivata la Didattica a distanza, quindi, per le scuole dell’obbligo a Larino.

 

Intanto diversi altri positivi erano stati rilevati in altre scuole del Molise, da Termoli a Isernia.

Alunno positivo al Majorana, ma la scuola era già in Dad. A Montecilfone plessi chiusi

DUE POSITIVI NELLE SCUOLE SUPERIORI DI CAMPOBASSO

Altri due casi di contagio sono stati accertati negli istituti superiori di Campobasso: parliamo del ‘Pilla’ e del liceo artistico ‘Manzù’.
Lo studente del Ragioneria era già in isolamento: non partecipava alle attività didattiche in presenza dallo scorso 21 ottobre, mentre l’altro giovane dell’Artistico e positivo era assente dallo scorso 26 ottobre. In quest’ultimo caso è stato stabilito l’isolamento fiduciario per la classe di appartenenza e per il personale docente interessato oltre alla sanificazione degli ambienti scolastici.
Novità anche per la scuola di Ferrazzano dove è stata prorogata per altri 2 giorni – fino al 4 novembre – la sospensione delle attività didattiche della sezione C dell’Infanzia, in attesa dell’esito dei tamponi effettuati da alunni e docenti.

CHIUSA UN’ALTRA SCUOLA A ISERNIA

Stop alle lezioni in presenza in due classi della primaria dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Isernia dopo che è stata riscontrata la positività di due alunni. Attivata dunque la didattica a distanza fino a nuove disposizioni

SI TORNA IN CLASSE A SAN MARTINO E PORTOCANNONE

Invece a Portocannone e San Martino in Pensilis domani 3 novembre riprenderanno le lezioni in presenza alle scuole medie dell’Istituto John Dewey, precedentemente sospese per via della positività di una insegnante.

Tutti negativi i tamponi su alunni e docenti, a comunicarlo sono i primi cittadini di entrambi i comuni che condividono l’Istituto Omnicomprensivo.

“Si informa la Cittadinanza che i tamponi eseguiti a titolo precauzionale sui ragazzi venuti a contatto con il docente risultato positivo giorni fa al Covid 19, hanno avuto tutti esito negativo.
Per questa ragione, come già comunicato ai genitori dalla Dirigente Scolastica, le lezioni da domani riprenderanno in presenza; nella giornata di domani verrà quindi revocata l’ordinanza sindacale che disponeva la chiusura temporanea della Scuola Media”.