Albero di Natale addobbato con 300 merletti: l’iniziativa benefica di 40 artiste del tombolo

Sarà allestito nel quartiere Codacchio, in pieno centro storico, a partire dall’8 dicembre: i lavori verranno poi scambiati a fronte di offerte da destinare a Telethon. Lo scorso anno furono raccolti 7mila euro. Le organizzatrici: “Ringraziamo tutte le merlettaie che hanno aderito”.

Trecento merletti per ornare un albero di Natale. Succede a Isernia, grazie al gruppo ‘Mamme che svendono, regalano e fanno’ nato su Facebook e amministrato da Maria Libera Caroselli che nel tempo ha riunito oltre 5000 mamme e decine di progetti finalizzati a raccogliere fondi per cause benefiche. Quest’anno saranno circa 40 le artiste del tombolo, di ogni età, che si sono offerte per realizzare oltre 300 merletti che andranno ad addobbare un albero di Natale che sarà allestito, a partire dal giorno 8 dicembre, nel quartiere Codacchio del centro storico di Isernia, in piazzetta della Frateria Celestiniana. I merletti verranno poi scambiati a fronte di offerte da destinare alla fondazione Telethon.

È il terzo anno consecutivo che il “Gruppo di mamme” porta avanti un evento benefico a favore di Telethon, e l’anno scorso, grazie anche al mercatino dell’usato nel centro storico e all’impegno degli aderenti al gruppo, che hanno donato articoli di ogni genere, sono stati raccolti 7.000 euro.

L’iniziativa è stata denominata ‘Smamme’ e mira alla sensibilizzazione e alla promozione della ricerca scientifica contro le malattie rare, in particolare la Sma, patologia che ha purtroppo colpito due piccole isernine.

“Ringraziamo le merlettaie che hanno accolto il nostro invito – hanno dichiarato le organizzatrici –. Col loro sapiente e prezioso lavoro e con una grande generosità renderanno possibile la realizzazione dell’Albero e la successiva raccolta di beneficenza, contribuendo a valorizzare l’indissolubile bellezza di questo incanto senza tempo che costituisce uno dei capisaldi della storia della nostra città da preservare, tramandare e promuovere. Soprattutto in questo 2020, così problematico – hanno aggiunto –, siamo davvero felici di poter contribuire alla visione di qualcosa di bello e alla realizzazione di qualcosa di buono, con la raffinata e delicata ‘Arte del pallone’ che tutti gli isernini profondamente amano”.

All’accensione dell’Albero di Natale che, come detto, avverrà l’8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, interverrà anche il sindaco Giacomo d’Apollonio.

Foto Comune di Isernia