Quantcast

80 ‘relitti’ di natanti abbandonati sulla spiaggia e rimossi a Termoli. Multe per 13mila euro

rimozione natanti abbandonati

Le spiagge di Termoli sono più pulite perchè si è provveduto a rimuovere circa 80 natanti in stato di abbandono.

Si è conclusa l’operazione di rimozione dei natanti abbandonati sulle spiagge del comune di Termoli. La numerosa presenza di ‘piccoli natanti’ in stato di abbandono aveva ormai generato sulle spiagge termolesi un impatto negativo sul paesaggio in generale ma anche sull’ambiente circostante perchè aveva trasformato alcuni dei natanti in ricettacolo di sporcizia e tana per animali selvatici.

polizia locale guardia costiera

Queste le ragioni per cui la Capitaneria di porto e il Comune di Termoli sinergicamente hanno dato esecuzione all’ordinanza 137 del 16 luglio scorso che prevedeva appunto l’obbligo di rimuovere questi natanti dal Demanio marittimo entro il 14 settembre. L’attività posta in essere, che volutamente è stata svolta in un periodo dell’anno di bassa affluenza, era divenuto ormai necessaria per ripulire il litorale ma anche nell’ottica – fanno sapere dalla Capitaneria – di scoraggiare e prevenire per il futuro comportamenti analoghi. Si tratta infatti di un comportamento scorretto nei confronti di tutti gli avventori della spiaggia e con possibili conseguenze negative per l’ambiente. Dunque l’obiettivo ultimo era restituire alla collettività un ambiente demaniale salubre, pulito e sicuro.

D’altra parte l’intervento si inquadra nelle attività del corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera di prevenzione e protezione dell’ambiente marino e di repressione dei comportamenti illeciti a danno dell’ambiente stesso e delle risorse biologiche.

rimozione natanti abbandonati

Questo il bilancio dell’operazione: un totale di 8 sanzioni amministrative, a carico di ignoti, per un totale di quasi 13 mila euro. Inoltre sono stati 60 i natanti (pattini, tavole da surf eccetera) rimossi e sequestrati. E ancora, sono stati rimossi dall’arenile 20 relitti di natanti considerati rifiuto che verranno smaltiti. Solo per tre di questi natanti rimossi e sequestrati i legittimi proprietari hanno rivendicato il diritto di proprietà e quindi sono in attesa di restituzione.