Quantcast
Il focolaio

37 contagi alla Sevel, paura fra gli operai. Slai Cobas chiede stop alla produzione

Si allarga notevolmente il focolaio all’interno dell’azienda Sevel, fabbrica di Fiat Ducato della Val di Sangro dove lavorano centinaia di molisani. Ad oggi il numero dei contagiati da Sars-Cov-2 è arrivato a quota 37.

Un numero tale da spingere i sindacati a chiedere di fermare la produzione. “37 lavoratori contagiati in Sevel, lo Slai Cobas chiede alla direzione ed alle autorità pubbliche preposte l’immediata sospensione dell’attività produttiva fino al ripristino di condizioni sanitarie adeguate a garantire la sicurezza ed incolumità degli operai”.

Così lo Slai Cobas in una nota ufficiale. Intanto in fabbrica i timori crescono e non di meno anche negli autobus che trasportano gli operai, molti dei quali proprio dal Molise.

commenta