27 novembre – 149 positivi su 1280 tamponi, 5 decessi in ospedale. Boom di guariti, ma indice Rt fra i più alti d’Italia

Sono 149 i positivi su un numero record di tamponi, che sfiora i 1300. L'indice di positività è all'11,6%. Il numero dei guariti supera quello dei nuovi casi e si attesta su 169, molti dei quali a Campobasso, Isernia e Termoli. Purtroppo il numero dei morti Covid resta elevato: oggi 5 decessi in ospedale, al Cardarelli. Le vittime molisane arrivano a 115

Una giornata luci e ombre quella di oggi sul fronte del contagio, con un elevato numero di nuove diagnosi da coronavirus (sono 149) su un numero di tamponi molto elevato per gli standard molisani: ben 1280. Ieri in Molise c’erano stati 80 nuovi contagi con 862 tamponi processati (tasso di positività 9,3%).

Il lato peggiore, anche oggi in Molise come nel resto d’Italia, è rappresentato dai decessi.

5 MORTI PER COVID AL CARDARELLI, VITTIME ARRIVANO A 116

4 persone sono spirate nel reparto di Malattie Infettive del Cardarelli, dove le cure messe in campo, malgrado gli sforzi sovrumani del poco personale medico e infermieristico, non sono bastate. Si tratta di una donna 90enne di Bojano, di una donna 80enne di Vastogirardi, di un uomo di 82 anni di Campobasso, ex consigliere comunale, di un 87enne di Civitanova del Sannio. Ha perso la vita anche una donna di soli 60 anni ricoverata in Terapia Intensiva, reparto che al momento vede ben 12 pazienti intubati.

OGGI + 7 RICOVERI AL CARDARELLI – IN INTENSIVA 12 PAZIENTI INTUBATI

71 le persone complessivamente ricoverate per Covid all’ospedale di Campobasso,  59 in Malattie Infettive e 12 in Rianimazione, dove oggi è stato portato un nuovo paziente, residente a Temoli. Sono state invece ricoverate in Infettive 7 persone, residenti a Bojano, Montorio, Cercemaggiore, Termoli, Campobasso, santa Croce di Magliano e Sant’Angelo Lodigiano.

Infine 4 dimissioni, relative ad altrettanti malati che proseguiranno la terapia a casa perchè stanno meglio. Sono 2 di Termoli, uno di Pietrabbondante e uno di Campobasso.

149 POSITIVITA’ IN 39 COMUNI MOLISANI

  • I POSITIVI COMUNE PER COMUNE – ELENCO AGGIORNATO

Elenco positivi 27 novembre per comune

Sono 39 i comuni della nostra regione in cui si registrano nuove infezioni da Sars-Cov-2. In totale, nelle ultime 24 ore e sulla base dei 1280 tamponi processati, sono state accertate 149 nuove positività.
Il maggior numero di nuovi casi a Campobasso: ne sono 37. La seconda città in cui si registra numerose infezioni (13) è Termoli, seguita da Isernia (10). Numerosi anche i contagi accertati a Montaquila (9), mentre sono otto a Castel Del Giudice, piccolo centro della provincia di Isernia. Altri 6 contagi a Mirabello Sannitico, 5 a Venafro e Montenero di Bisaccia, 4 ad Agnone. Tre positivi sono stati riscontrati rispettivamente a Bojano, Capracotta, Cercemaggiore, Fornelli, Sant’Agapito e San Martino in Pensilis.
Due casi a Guglionesi, Larino, Montagano, Macchiagodena, Pozzilli, Riccia, San Giacomo degli Schiavoni, Santa Croce di Magliano e Sessano del Molise. Infine un positivo a Campodipietra, Campomarino, Colle d’Anchise, Forlì del Sannio, Macchia d’Isernia, Matrice, Montefalcone nel Sannio, Montenero Val Cocchiara, Monteroduni, Palata, Pescolanciano, Pietracatella, Sant’Angelo Del Pesco, Sesto Campano, Vastogirardi.
Infine nel bollettino è conteggiato un positivo di Sant’Angelo Lodigiano (centro della Lombardia, in provincia di Lodi precisamente) ricoverato nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Cardarelli.

BEN 169 GUARITI IN 47 PAESI
Sono 169 oggi i pazienti dichiarati ufficialmente guariti. La maggior parte di loro arriva da Campobasso, ben 36, poi Termoli 25, Riccia 15 e Isernia 11.
Sono poi 8 le guarigioni riferite a Larino, 7 a Bojano, 5 a Carpinone, 4 a Campomarino e Colletorto, 3 a San Polo Matese, Rotello, Morrone del Sannio e Carovilli.
Inoltre 2 guariti ad Agnone, Castelpetroso, Longano, Montorio nei Frentani, Petacciato, Roccasicura, Spinete e Vinchiaturo.
Infine un guarito a Baranello, Campodipietra, Casacalenda, Castellino del Biferno, Cercemaggiore, Colli a Volturno, Ferrazzano, Fornelli, Guglionesi, Lucito, Macchia Valfortore, Mafalda, Montaquila, Oratino, Palata, Pesche, Pietrabbondante, Pietracatella, Poggio Sannita, Portocannone, Roccamandolfi, San Pietro Avellana, Santa Maria del Molise, Scapoli, Ururi e Venafro.

EMERGENZA COVID IN MOLISE: IL PUNTO DEL TAVOLO TECNICO

toma donato mascherina

Si è riunito oggi 27 novembre il tavolo tecnico sulle emergenza covid-19 in Molise, durante il quale i vertici regionali e dell’azienda sanitaria hanno fornito delucidazioni sul quadro dell’epidemia nella nostra regione.

Fra le altre cose è emerso che il Molise è in contatto con il Commissario Arcuri per strutturare la campagna vaccinale contro il covid-19 che dovrebbe partire durante il prossimo inverno. Sono state individuate le strutture, quella pubblica dell’Università del Molise e quella privata del Neuromed per l‘accoglienza e lo stoccaggio delle scorte di vaccino.

La Protezione Civile sta invece lavorando per individuare le due strutture, una in provincia di Campobasso e una in provincia di Isernia che fungeranno da Covid Hotel. È stata data notizia, inoltre, dei sopralluoghi per la ricezione e il montaggio di un ospedale da campo da 40 posti letto.

Poi è stato fatto il punto sui lavori per il rafforzamento dell’ospedale di Campobasso come centro Covid ed è stata la conferma dell’assunzione di nuovi medici mentre si sta cercando di reperire nuovo personale per le Usca di Riccia e di Agnone.

Ospedale da campo, vaccini e nuovi medici: la situazione molisana nel Tavolo Covid

IN MOLISE INDICE RT FRA I PIU’ ALTI D’ITALIA

Il Molise fa segnare uno dei più alti indici Rt d’Italia. Benché sia rimasta sempre zona gialla, la nostra regione registra ora un indice di trasmissibilità del contagio più alto della media nazionale. Infatti in Italia l’Rt è sceso a 1,08 nella settimana 16-22 novembre, contro l’1,18 della settimana precedente.

Ben 10 regioni hanno già un indice inferiore a 1: Calabria (0.92), Lazio (0.88), Liguria (0.76), Marche (0.93), Piemonte (0.89), provincia autonoma di Trento (0.81), Puglia (0.99), Sardegna (0.71), Umbria (0.74), Valle d’Aosta (0.99).

Al contrario hanno Rt uguale o superiore a 1: Abruzzo (1.06), Basilicata (1.21), Campania (1), Emilia Romagna (1.07), Friuli Venezia Giulia (1.09), Lombardia (1.17), Molise (1.17), provincia autonoma di Bolzano (1), Sicilia (1.04), Toscana (1.2), Veneto (1.2).

I DATI NAZIONALI

Secondo il bollettino quotidiano del Ministero della Salute sono 28.352 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore su 222.803 tamponi effettuati. Le vittime sono state 827. Il tasso di positività è del 12,72% (ieri 12,5%).

Ieri c’erano stati 29.003 nuovi positivi a fronte di 232.711 test e 822 decessi. Oggi scendono di 64 i posti occupati in Terapia Intensiva e sono 354 in meno i ricoveri ordinari. Crescono i guariti che oggi sono 35.467.