Vacanze slow e senza barriere: tour operator ospiti in Molise per promuovere la regione all’estero

Tour operator, network europei e organizzazioni attive nel settore della promozione turistica saranno ospiti nella nostra regione da domani e fino al 26 ottobre. Dalla Svezia alla Germania vengono a scoprire le bellezze molisane per proporre pacchetti a famiglie con bambini, anziani e disabili che cercano una vacanza sostenibile da vivere in autonomia e senza barriere architettoniche che ne impediscano la scoperta. L'itinerario tarato sul concetto di accessibilità.

Venti tour operator provenienti dall’estero e dall’Italia sono in arrivo da domani, 21 ottobre, in Molise per visitare i luoghi più belli della nostra regione. Missione del progetto è promuovere un turismo sostenibile e accessibile, adatto alle famiglie con bambini, agli anziani e alle persone diversamente abili.

Educational tour, questo il nome dell’iniziativa organizzata da “Gal Molise verso il 2000” e finanziata con fondi europei nell’ambito del programma “Interreg-Ipa Cbc Italy, Albania, Montenegro”, farà conoscere la bellezza del patrimonio naturalistico, ambientale, storico e culturale in un itinerario costruito per essere insieme accessibile e sostenibile.

Invitando le agenzie di viaggio in Molise, infatti, si punta ad attirare una particolare fetta di turisti alla ricerca di strutture di accoglienza e punti di interesse che rispondano alle loro esigenze particolari.

Chi ha figli molto piccoli sa bene che il ponte tibetano di Roccamandolfi o le splendide cascate di Carpinone, per quanto interessanti, sono località da penna rossa almeno fino a quando i piccoli non saranno in grado di camminare da soli e percorrere lunghe distanze a piedi. La regione è piena di posti così e non bisogna arrampicarsi su terreni impervi di montagna per capire i limiti architettonici di paesi suggestivi ma pieni di barriere come scale e salite ripide.

L’itinerario che sarà proposto ai tour operator è stato invece tarato sul concetto dell’inclusività in modo che chi viaggia in carrozzina (come con un bastone da passeggio o con un qualche tipo di ausilio dettato da particolari esigenze mediche, anche temporanee) possa godere in maniera autonoma e confortevole della propria vacanza senza ostacoli né difficoltà.

Campobasso, col suo centro storico, il museo sannitico e quello dei Misteri, la fonderia pontificia Marinelli di Agnone, il teatro di Pietrabbondante, la cattedrale di Larino, i sotterranei di Termoli, il suo centro storico e ovviamente il sito di Altilia sono solamente alcuni dei luoghi che la delegazione visiterà da domani al 26 ottobre.

Svezia, Spagna, Svizzera, Germania e Italia i paesi di provenienza delle agenzie viaggio che, una volta a casa, porteranno con sé l’esperienza di un viaggio in Molise.