Termoli, perquisizioni anti-droga con unità cinofile e controlli su uso mascherine

Agenti in azione per individuare sostanze stupefacenti illegalmente detenute. Sanzionato uno straniero di 25 anni con hashish e marijuana

112 persone identificate, di cui 22 con precedenti, 56 veicoli controllati: questo il bilancio della Polizia che ha posto in essere a Termoli servizi di prevenzione e repressione dei reati disposti dal questore di Campobasso Giancarlo Conticchio. Il personale del Commissariato di pubblica sicurezza ha eseguito numerosi controlli nei luoghi della città notoriamente frequentati da persone dedite alla commissione di azioni criminose.

Gli agenti hanno operato anche mirate perquisizioni domiciliari per individuare sostanze stupefacenti illegalmente detenute.

I servizi sono stati eseguiti con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo (FG), nonché con il supporto di un Team Cinofilo antidroga di Pescara, accompagnato dallo splendido pastore tedesco Buk di 3 anni.

Nel corso di tale azione sono stati eseguiti tre ordini di carcerazione in regime di detenzione domiciliare, emessi dalla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Larino, nei confronti di persone residenti nel comune di Termoli. Il primo è considerato responsabile di furto aggravato e reiterato in concorsoed è stato condannato alla pena di 3 anni e 6 mesi di reclusione.

Il secondo è stato accusato di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e quindi condannato a un anno e 4 mesi di reclusione. Infine, la terza persona è stata condannata a 6 mesi di reclusione per il reato di evasione.

Inoltre, la Polizia ha elevato una contestazione amministrativa per detenzione di hashish e marijuana a carico di un 25enne della Guinea.

L’attenzione degli agenti si è rivolta anche al rispetto della normativa anti-covid con particolare attenzione al corretto uso delle mascherine, obbligatorie da qualche giorno all’aperto e in tutti i luoghi chiusi.