Salvi serie D e calcio regionale. Stop ai tornei provinciali, allenamenti singoli nelle scuole calcio

Il Governo limita le attività ma si continua a giocare dalla serie D alla Seconda categoria, tutto ok anche per Allievi, Giovanissimi e Juniores regionali. Dagli esordienti in giù sono vietate le partite ma possibili gli allenamenti col pallone durante la settimana. Difficoltà maggiori per gli enti di promozione e le attività amatoriali che non hanno protocollo.

Quando è iniziata a circolare la voce, in tanti sono andati in allarme. Addirittura si era paventata la chiusura anticipata della serie D, oltre che dei campionati regionali. Falso, si andrà avanti. Almeno per ora e si spera – sportivamente parlando – per molto altro ancora. I dubbi sono venuti fuori allorquando il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha parlato di “stop all’attività dilettantistica di base”.

Ma gli equivoci sono stati chiariti, anche per bocca del Comitato regionale del Molise. Il presidente Piero Di Cristinzi attende il varo ufficiale ma la strada è tracciata. Dunque, il Campobasso, il Vastogirardi e l’Olympia Agnonese continueranno regolarmente il proprio campionato così come tutte le società molisane che si sono iscritte e giocano in Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda categoria, oltre che il calcio a 5. Lo stesso discorso vale per le categorie Juniores, Allievi e Giovanissimi, sempre regionali.

Sì, perché lo stop riguarda invece i tornei provinciali: in Molise quindi soltanto juniores, allievi e giovanissimi provinciali non essendoci la Terza categoria. Una stretta decisa alle scuole calcio: gli allenamenti, dagli esordienti in giù, proseguono ma in maniera singola (per esempio, palleggi in forma personale e altri tipi di esercizi non di gruppo, ndr). Chi andrà in difficoltà più di tutti saranno gli enti di promozione, i circoli, che non hanno protocollo e svolgono attività amatoriale.

In definitiva, tutti i campionati regionali andranno avanti. In queste ore il presidente Di Cristinzi scriverà una lettera di raccomandazione a tutti club oltre che un comunicato che spiegherà tutto nei dettagli. Il discorso è il seguente: “Se siamo bravi ne usciamo bene, ma deve essere tutto organizzato seguendo le linee guida”.

Parlando nello specifico della serie D, i Lupi possono continuare la propria corsa in vetta alla classifica nella speranza che si possa restare primi il più possibile. Il Vastogirardi sta andando benissimo e ha già all’attivo sette punti, è l’Agnone che deve darsi una mossa.  FdS

FOTO GIUSEPPE TERRIGNO