Quanto cresce ogni anno il settore del gioco in Italia? I numeri

Più informazioni su

    Il brivido del gioco d’azzardo è unico nel suo genere e, non a caso, il settore è in continua crescita da un decennio a questa parte. In tutto il mondo, certamente, ma non bisogna pensare che si giochi solo nelle città più rinomate per le sale da gioco, come Las Vegas, il Principato di Monaco o il Portogallo. Anzi, possiamo parlare di luoghi molto più vicini a noi, anche più di quanto possiamo pensare. Nello specifico del nostro Paese, l’Italia. Siamo una delle nazioni che maggiormente sono affezionate al comparto del gioco d’azzardo, sia fisico che online. Non a caso i primi casinò del mondo nacquero proprio qui, nello specifico a Venezia. Insomma, una tradizione secolare che non smette mai di affascinare il popolo dello Stivale.

    Le sale da giochi fisiche, di certo, hanno ancora il proprio appeal inalterato, tanto da attirare ogni anno milioni di giocatori, specialmente con il comparto delle slot machines, fisiche, VLT o online, che da sole permettono al settore del gioco d’azzardo di intascare il 10% dei guadagni complessivi. Dal 2008 al 2019, poi, la spesa totale degli italiani nel gambling è sempre aumentata, in maniera costante e vertiginosa, passando da 47 miliardi del 2009 ai 107 miliardi di incassi totali nel finale del 2018. Il record, poi, è stato raggiunto nel 2019 con 110 miliardi e mezzo. Un qualcosa che non è poi così sorprendente se si pensa allo sviluppo che i casinò hanno avuto negli ultimi tempi e agli investimenti fatti per aumentare la gamma di giochi da mettere a disposizione degli utenti.

    Per non parlare, poi, dell’avvento del gambling online, che da solo partecipa con un terzo dei guadagni complessivi del settore del gioco d’azzardo. In Italia, poi, ogni anno aumentano i casinò online approvati dall’AAMS, quindi assolutamente legali e sicuri. Questo, ovviamente, è dovuto anche a una precisa strategia portata avanti dal comparto dei casinò virtuali che investono ingenti quantità di denaro nello sviluppo dei propri siti, delle proprie piattaforme e delle proprie applicazioni. Il tutto al fine di rendere accattivante il proprio prodotto e riuscire ad attirare il maggior numero di giocatori possibile. Tutti, poi, hanno un fine comune: quello di permettere all’utente di sentirsi coinvolto all’interno di una sala giochi che possa sembrare reale nonostante si nasconda dietro uno schermo.

    Ma anche le barriere del vetro di un tablet o di uno smartphone si stanno pian piano abbattendo, grazie all’uso di tecnologie come la realtà virtuale o aumentata, che permettono al giocatore di interagire di persona con una slot machine, ad esempio, addirittura tirando la leva per azionarne lo spin. Insomma, un’esperienza full immersion che consente di vivere le stesse emozioni di un casinò reale senza doversi spostare da casa. In Italia, poi, il reparto del gioco online è in continua espansione e inizia seriamente ad avvicinarsi agli incassi delle sale giochi reali. Sono 255 milioni di euro circa quelli totali incassati dai casinò virtuali nei soli mesi di gennaio, febbraio e marzo 2020, mentre ha sfondato il tetto del miliardo di euro la spesa totale dei giocatori italiani online nel 2019. Il tutto a conferma di quanto ogni anno, specialmente dal 2015 in poi il settore del gioco in Italia sia in continua espansione.

    Più informazioni su