Prime dosi di vaccino in studi e ambulatori medici: priorità ad anziani e bambini

Stanno arrivando negli studi e negli ambulatori dei medici di base (o medico di famiglia) le dosi del vaccino anti influenzale. La grande campagna vaccinale partita il 15 ottobre è destinata prioritariamente agli over 60 e ai bambini fino ai 6 anni che potranno accedere al servizio gratuitamente previa prenotazione.

La medicina generale, come pure ospedali, rsa, distretto e poliambulatori avranno le scorte prima dei pediatri di libera scelta ai quali pure è destinata una larga fetta del rifornimento regionale.

Numerosissime le richieste arrivate ai dottori nei giorni scorsi per potersi vaccinare, 63mila le dosi aggiudicate dalla Regione Molise a fronte di una popolazione a rischio che supera le 110mila unità e per le quali si sta provvedendo a reperire altri vaccini. Altre 20mila dosi, ad esempio, saranno consegnate dalla Campania.

Influenza, parte la campagna a tappeto: obiettivo 110mila dosi. Vaccini anche in farmacia per evitare folla dai medici di base

 

Una volta soddisfatta questa prima richiesta di malati, bambini e soggetti sopra i 60 anni, toccherà alla popolazione generica che potrà acquistare la dose a circa 10 euro.

Influenza, assalto al vaccino: ma non ci sarà per tutti. Priorità a bambini, anziani e malati (e politici)