Prete da venticinque anni: anniversario di ordinazione per don Mario Colavita

Il distanziamento sociale non allontana la partecipazione del cuore. Venticinque anni di ordinazione presbiterale per don Mario Colavita.

La santa messa in ricordo di questo anniversario è stata celebrata mercoledì 28 ottobre nella chiesa di San Rocco a Petacciato, in rispetto delle normative antiCovid. Il vescovo, monsignor Gianfranco De Luca, in questo giorno speciale ha voluto chiamare don Mario a presiedere la celebrazione eucaristica. Presenti diversi sacerdoti, i familiari e la comunità insieme alle autorità civili e militari e la locale protezione civile.

don mario colavita 25 anni sacerdozio chiesa san rocco petacciato

Un momento per ripercorrere venticinque anni di servizio al Signore, esperienze, incontri, ricordi, fatiche e progetti ma, soprattutto, per rinnovare la gratitudine a Dio, sempre e comunque in ogni situazione. “È un grande onore avere un figlio sacerdote” disse allora alla mamma di don Mario San Giovanni Paolo II nel corso di un’udienza in San Pietro. Consapevolezza e responsabilità nella vocazione di voler essere per gli altri e, come ha evidenziato il vescovo De Luca, di cercare di accogliere ogni persona che incontriamo con “il cuore di Dio”, di un Padre che è “misericordia, accoglienza, perdono”.

Una chiesa che gioisce per il dono del sacerdozio ricordando sempre che ognuno di noi è “una Parola di Dio” da esprimere nella vita quotidiana, ciascuno seguendo la propria vocazione. “Auguro a ciascuno di realizzare questa Parola – ha osservato mons. De Luca – e questo è possibile nella misura in cui frequentiamo e ascoltiamo proprio la Parola del Signore”.

La santa messa è stata animata dal coro parrocchiale in un contesto intimo e di profonda emozione. Al termine della celebrazione il vicesindaco, Antonio Di Pardo, ha portato i saluti dell’amministrazione esprimendo sentimenti di gratitudine a don Mario per il suo ministero di parroco che dura ormai da tre anni.

È seguito il messaggio della presidente dell’Azione Cattolica, Fiorella Franceschini, che ha evidenziato e condiviso le qualità umane e pastorali, l’impegno assicurato da don Mario nella vita parrocchiale e in ogni situazione. Nel cuore del sacerdote gli anni da parroco a Morrone, Ripabottoni, Colletorto, ora a Petacciato, l’impegno diocesano e la sempre viva esperienza in Terra Santa. Una gratitudine al Signore che si rinnova nella preghiera e nel ricordo condiviso degli affetti e dell’amore ricevuto e dato al prossimo.

Più informazioni su