Positiva un’alunna della prima media di Riccia, classe in quarantena

Pietro Testa, sindaco di Riccia, annuncia la positività al covid di una minore che frequenta la prima media di Riccia.

La ragazza sta bene, non presenta sintomi degni di nota e già da diversi giorni non frequentava la scuola. “A lei e alla sua famiglia – scrive il sindaco – va il nostro abbraccio e un affettuoso augurio di pronta guarigione”.

Ma il primo cittadino precisa anche che di concerto con la scuola e con l’Asrem, nel rispetto dei protocolli sanitari “abbiamo proceduto ad isolare la classe frequentata dalla minore ed a mettere tutti i bambini in quarantena fino a quando saranno effettuati i tamponi tra una decina di giorni”.

“A tutti questi nostri alunni auguriamo di trascorrere il più serenamente possibile questi giorni di isolamento a casa, consapevoli delle difficoltà che incontreranno non potendo svolgere le loro consuete attività e non potendo stare con i loro compagni di scuola.

Gli insegnanti invece non saranno messi in quarantena in quanto hanno sempre rispettato tutte le regole del protocollo sicurezza anticovid, indossando sempre la mascherina, mantenendo le distanze di sicurezza e igienizzando spesso le mani e gli ambienti”.

Poi Testa esorta le famiglie dei bimbi coinvolti e tutta la comunità a cercare di mantenere la calma e a non lasciarsi prendere dal panico. “Purtroppo sappiamo che i luoghi dove ci sono gruppi di persone sono quelli più a rischio, ma sappiamo anche che l’ attenzione e la scrupolosità del personale scolastico e della Dirigente scolastica riguardo al rispetto dei protocolli di sicurezza sono stati e continuano ad essere impeccabili. Inoltre tutti i locali della scuola saranno sanificati; la tutela della salute dei nostri figli sta a cuore a tutti noi, ma dobbiamo essere consapevoli che il pericolo esiste, e lo dobbiamo affrontare ogni giorno”.