Occupa e devasta la casa dell’ex marito finita all’asta: 43enne campobassana denunciata

Più informazioni su

Una relazione finita male, un matrimonio chiuso tra rancori e dispiacere ha fatto ‘perdere la testa’ a una donna di Campobasso che ha riversato tutta la sua rabbia sulla casa dell’ex marito.

Quarantatre anni, del capoluogo, libera professionista con qualche precedente, dovrà rispondere per i reati di furto aggravato di beni pignorati, danneggiamento aggravato ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose. 

E’ successo nel capoluogo e c’è voluta una indagine dei carabinieri per risalire alla responsabile dei danneggiamenti di un’immobile finito all’asta. Terminata la relazione la donna ha occupato abusivamente la casa sulla quale non aveva più titoli e che era già oggetto di una procedura esecutiva immobiliare. 

Ha preso i mobili e accessori lì presenti per un valore di diverse migliaia di euro mentre gli stessi erano già sottoposti a pignoramento. Non solo: ha reso praticamente inutilizzabile la casa del suo ex portando via elementi essenziali e necessari per il suo utilizzo.

Ora dovrà rispondere delle sue azioni davanti a un giudice.

 

 

 

Più informazioni su