Nuovi contagi tra docenti e alunni, scuole chiuse a Gambatesa, Pietracatella e Riccia

Classi in quarantena e attesa per i tamponi dopo i casi di positività riscontrati nell'istituto del Fortore. Buone notizie dal liceo Scientifico di Campobasso: finito l'isolamento fiduciario per la seconda F

Nel giorno in cui la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina continua a ribadire che “chiudere le scuole deve essere l’ultima spiaggia. Bisogna andare a scuola il più possibile e lavorare per il rientro in presenza anche del secondo ciclo”, nei plessi della nostra regione vengono registrati nuovi casi di positività.

La situazione più critica nell’area del Fortore: l’istituto omnicomprensivo che racchiude le scuole di Sant’Elia a Pianisi, Gambatesa, Pietracatella e Riccia sono stati accertati contagi tra docenti e alunni. E qui si è innescato una sorta di effetto domino. L’infezione da coronavirus rilevata in un insegnante in servizio nella scuola secondaria di primo grado del comune di Sant’Elia a Pianisi, Gambatesa e Pietracatella e per tre alunni che frequentano la primaria e le medie di Riccia.

Nel dettaglio, a  Sant’Elia a Pianisi attualmente sono in quarantena tutti gli alunni della secondaria di primo grado, 13 docenti e due collaboratori dopo la positività accertata per due docenti che insegnano a Gambatesa e Pietracatella.

A Gambatesa invece stop alle lezioni alla primaria e alla secondaria di primo grado: le scuole saranno chiuse fino a domani, 31 novembre dopo che è stato rilevato un contagio da Sars-Cov-2 per un docente.

A Pietracatella didattica sospesa alle medie: un docente ha contratto il nuovo coronavirus ed è stata chiusa la scuola secondaria di primo grado.

A Riccia inoltre sono risultati positivi 3 alunni e 21 studenti sono stati posti in quarantena. Contestualmente è stata decisa la chiusura delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

A Baranello è stata attivata la Dad per due classi della media dove alunni e docenti sono in attesa del tampone. Uno degli insegnanti era risultato positivo.

Spostandoci invece in Basso Molise, a San Martino in Pensilis attività didattica a distanza per due classi della primaria e per le classi di strumento musicale. Qui era stata riscontrata la positività di un docente e di un alunno della scuola primaria e di una convivente di un docente della secondaria di primo grado.

Infine sono chiuse le scuole oggi (30 novembre) a Palata dopo che l’autorità sanitaria hanno rilevato la positività in due congiunti di un alunno della primaria.

Infine, è risultata positiva la dirigente scolastica dell’Istituto omnicomprensivo di Casacalenda. L’unica buona notizia arriva dal liceo Scientifico ‘Romita’ di Campobasso dove è finito l’isolamento fiduciario per la classe Seconda F.

A causa di alcuni casi di positività, sono state chiuse l’infanzia e la primaria di Sant’Agapito-Longano ed è stata attivata la didattica a distanza. E’ stata poi accertata l’infezione in un alunno delle medie dell’Istituto Molise Altissimo di Carovilli. Sono stati posti in quarantena gli alunni della sua classe e i docenti, oltre agli altri ragazzini che hanno viaggiato sullo stesso scuolabus. Anche qui è stata attivata la didattica digitale e l’edificio scolastico è stato chiuso per sanificazione.

Infine, due alunni dell’Istituto comprensivo ‘Matese’ di Vinchiaturo, paese interessato da un focolaio scoppiato all’interno di una struttura per anziani, sono attualmente in quarantena.

SP