Marijuana ed eroina nelle tasche, cittadino rom arrestato dai carabinieri nei pressi della Tangenziale

Continua l'azione contro lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti. Quest'ultimo arresto arriva a pochi giorni da operazione "Gli intoccabili". L'uomo si trova nella caserma di via Mazzini a disposizione dell'autorità giudiziaria

Lo hanno beccato all’altezza della Tangenziale in contrada Selvapiana. E l’azione dei carabinieri non è passata inosservata ai passanti. L’uomo, incappato in una pattuglia dell’Arma,  nelle tasche aveva marijuana e con molta probabilità anche eroina. I carabinieri hanno quindi arrestato un cittadino rom di Campobasso per detenzione di droga ai fini di spaccio.

Prima il fermo, avvenuto nei pressi della strada che passa sotto la tangenziale all’altezza di una nota azienda del capoluogo. I movimenti sospetti che non sono passati inosservati all’equipaggio dell’Arma che ha deciso di eseguire ulteriori accertamenti.

Quindi la perquisizione che ha dato esito positivo: l’uomo aveva diverse dosi di sostanza stupefacente.

Un arresto che arriva a ridosso dell’ultima indagine – sempre a firma dei carabinieri – operazione “gli intoccabili” e che convalida (qualora ce ne fosse bisogno) l’ennesimo allarme che il capo della Procura, Nicola D’Angelo, in quella conferenza di due settimane fa lanciò ancora una volta: la battaglia contro il consumo di droga rischiamo di perderla. Perché per uno spacciatore arrestato ci sono altri pronti a prendere il suo posto. La richiesta di sostanze è continua e la svolta “deve quindi arrivare dalle famiglie e dalla società civile” prima ancora che dagli interventi repressivi che le forze dell’ordine e la procura stanno mettendo in campo per azionare il campanello d’allarme che dovrebbe scuotere le coscienze.

Il rom si trova per ora nella caserma dei carabinieri di via Mazzini in attesta delle disposizioni dell’autorità giudiziaria.