Il sindaco Alfredo Ricci tiene aperto il cimitero ma si appella al buon senso della popolazione

Il sindaco di Venafro, Alfredo Ricci, ha emesso una comunicazione ufficiale con la quale ricorda alla sua comunità che in occasione del primo e del due novembre il cimitero comunale resterà aperto regolarmente.

Si è scelto di non disporre la chiusura nella convinzione che vada garantita la possibilità di rispettare le tradizioni legate alla commemorazione dei defunti” spiega il primo cittadino.

Tuttavia, quest’anno le tradizioni dovranno necessariamente avere delle limitazioni.

Ricci rammenta infatti che è tuttora vigente l’ordinanza sindacale n. 41 del 24/6/2020 che prevede: in ogni area interna e/o prospiciente al cimitero è obbligatorio l’uso di mascherine e guanti (o, in alternativa all’uso di guanti, l’uso di soluzioni disinfettanti) e il rispetto della distanza interpersonale di due metri; sono vietati assembramenti; qualora dovesse essere rilevata la presenza di un numero eccessivo di persone, si disporrà l’immediata chiusura del cimitero per il tempo necessario a ripristinare le condizioni di sicurezza.

“Ma, soprattutto, più di ogni altro obbligo, come al solito l’invito è al buon senso – spiega il sindaco – alla ragionevolezza e all’attenzione nei comportamenti individuali. Dunque nelle visite al cimitero è auspicabile evitare di concentrarsi tutti nelle giornate del 1° e del 2 novembre, approfittando anche delle giornate precedenti e successive”.