Coronavirus in un’altra residenza per anziani: almeno 20 contagiati a Vinchiaturo

Colpito il piccolo centro alle porte di Campobasso. Il sindaco Valente: “Sono tutti asintomatici, non ci sarebbero coloro che abitualmente frequentano il centro abitato”. Una situazione che si ripete dopo quella di Isernia, dove si sono registrati quasi 50 positivi in una casa di riposo tra ospiti e operatori sanitari.

Dopo il preoccupante cluster della casa di riposo ‘Maria Gargani’ di Isernia, dove da ieri 28 ottobre risultano positivi 48 tra ospiti e operatori, oggi si apprende la notizia di un focolaio in una struttura a Vinchiaturo. Il sindaco Luigi Valente, infatti, fa sapere che nella residenza per anziani ‘Samnium’ ci sono almeno una ventina tra ospiti e operatori positivi al Sars-Cov-2.

Focolaio coronavirus in casa di riposo Isernia, sindaco dispone isolamento obbligatorio

I tamponi sono stati processati da poco e per il momento “sono tutti asintomatici” spiega speranzoso il primo cittadino. “La direzione della Samnium già da ieri sera ha messo in atto tutte le misure necessarie per il contenimento del rischio di contagio del virus sia all’interno della stessa che per la cittadinanza di Vinchiaturo”.

Valente ha già emesso un’ordinanza cautelativa che dispone l’immediato divieto di accesso e di uscita dalla residenza per anziani Samnium ed impone il rispetto rigoroso di tutte le norme di contrasto alla diffusione del virus. La stessa Asrem si è attivata per tutti gli adempimenti necessari. Il sindaco precisa che “tra gli ospiti della casa di riposo risultati positivi al tampone non ci sarebbero coloro che abitualmente frequentano il centro abitato che, quindi, risultano negativi. Inoltre, si comunica che da almeno 8 giorni le visite presso la suddetta Residenza per Anziani erano sospese e che, in precedenza, venivano effettuate a distanza e con i presidi di sicurezza e di distanziamento”.

Luigi Valente sindaco di Vinchiaturo

Oltre alla particolare situazione della casa di riposo, a Vinchiaturo la situazione parla di tre residenti positivi al virus, tutti asintomatici ed in isolamento insieme ai propri familiari. “Nessuno di loro o dei conviventi ha bambini o ragazzi che frequentano il nostro Istituto Scolastico” aggiunge Valente. “Purtroppo, in una situazione di diffusione esponenziale e generalizzata del contagio, era prevedibile un interessamento anche della nostra comunità”.

Il messaggio alla cittadinanza è di ottimismo e di evitare il panico: “E’ stata messa in atto ogni valida e possibile cautela per circoscrivere il contagio, vi terrò costantemente informati sugli sviluppi e su eventuali ulteriori provvedimenti. Chiedo a tutti i cittadini di mantenere la calma e una certa serenità d’animo, pur attivando costantemente tutte le cautele necessarie per tutelare la propria salute e quella degli altri. Insieme, con equilibrio e collaborazione, riusciremo a superare anche questo momento difficile. Personalmente, insieme agli altri amministratori comunali, restiamo sempre attenti ed operativi anche nel tenervi informati correttamente e siamo sempre a vostra completa disposizione”.