Quantcast

Il Campobasso travolge l’Agnone. Paura per il granata Konè portato in ospedale

Troppo forte la squadra di Cudini per quella di Senigagliesi: apre le danze Brenci, raddoppio di Vitali e tris di Candellori prima del riposo. In pratica, si ripete il 4-0 del 1 marzo… Dopo 40 secondi della ripresa poker di Bontà. Attimi di tensione in campo e sugli spalti quando a seguito di uno scontro di gioco il calciatore dell’Olympia perde i sensi: lascia il campo in ambulanza.

Un Lupo straripante, oggettivamente troppo più forte dell’Agnone. A Selvapiana non c’è partita, dal primo all’ultimo minuto è un monologo rossoblù: stesso risultato del 1 marzo… Che si concretizza nel clamoroso 4-0 finale che condanna senza appello i granata, troppo morbidi per la categoria. Sugli spalti mille spettatori: mascherine obbligatorie, autocertificazioni e divieto di lasciare il proprio posto per tutti i tifosi.

esultanza campobasso vs agnone

Occasioni e ‘resistenza altomolisana’. Subito Campobasso pericoloso dopo 40 secondi: Esposito recupera palla, allarga per Cogliati che mette in mezzo, palla sporca rimessa dentro da Bontà e lo stesso numero 9 che calcia debolmente. Qualche protesta su un presunto fallo di mano commesso in area granata su tiro di Candellori. È un monologo rossoblù, al 6’ Bontà sfiora la marcatura di testa, palla di pochissimo a lato. Il pressing di casa è altissimo e asfissiante per i granata. Azioni su azioni che stringono gli avversari nella loro metà campo. Ancora Bontà questa volta da fuori impegna a terra Landi.

campobasso agnone

Rotto il ghiaccio. Al 27’ il Lupo buca finalmente la difesa: Cogliati se ne beve due a destra, scaglia una sassata verso la porta, respinta miracolosa sulla linea, poi Brenci è chirurgico col mancino a gonfiare la rete. È il ‘la’ alla goleada campobassana. Sette minuti dopo arriva il raddoppio, questa volta ci pensa Vitali a insaccare su cross perfetto di Vanzan. Prima del riposo Esposito si esibisce in una giocata spettacolare, fa fuori mezza difesa e regala a Candellori la palla del tris.

campobasso agnone

Ripresa: è subito poker. Ma che paura. 22 secondi e arriva il poker di Bontà su tiro-cross di Cogliati. Lupi imprendibili per i ragazzi altomolisani. Poi ancora Cogliati si divora la cinquina. Attimi di paura dopo uno scontro di gioco tra Konè e Candellori: l’attaccante rimane per qualche istante senza respiro, intervento immediato dei sanitari che lo rianimano ma poi viene portato in ospedale per accertamenti. Alla ripresa, ancora un’opportunità per Cogliati che va di pochissimo a lato. Il resto è accademia: ancora opportunità, qualche errore sotto misura e gara a senso unico.

CAMPOBASSO                      4

OLYMPIA AGNONESE                       0

 

CAMPOBASSO: Raccichini, Fabriani, Vanzan, Brenci (63’ Zammarchi), Menna (78’ Sbardella), Dalmazzi, Bontà (73’ Sforzini), Candellori (57’ Tenkorang), Cogliati, Esposito, Vitali (63’ Caricati).

ALL.: Cudini

OLYMPIA AGNONESE: Landi, Bilello (89’ Di Lollo), Litterio, Lombardi, Sgambati, Enea, Maniscalchi, Sangare, Konè (57’ Beghdadi), Cito, Del Gaudio (46’ Lorenzoni).

ALL.: Senigagliesi

ARBITRO: Recchia di Brindisi

Assistenti: Chiavaroli di Pescara e Gentile di Teramo.

MARCATORI: 27’ Brenci, 34’ Vitali, 45’ Candellori, 46’ Bontà.

Note: al 55’ Konè perde i sensi ed è costretto a lasciare in campo in ambulanza soccorso dai sanitari. Presenti mille spettatori.