Il Campobasso strapazza il Matese: poker spettacolare e 1° posto solitario

Un grande Lupo si abbatte sulla formazione casertana: il primo tempo si chiude sul 3-0 grazie alla doppietta di Bontà e al gol di Cogliati. A inizio ripresa rete di Esposito che ancora una volta regala una prestazione da urlo. I rossoblù si isolano al primo posto in solitaria grazie al pareggio del Notaresco e al rinvio della gara della Recanatese.

Con un’altra prestazione praticamente perfetta, il Campobasso manda al tappeto il Matese e si isola in testa alla classifica del girone F. Partita comandata dal primo all’ultimo minuto, senza lasciare neanche un tiro agli avversari. E il pubblico, i seicento presenti, hanno apprezzato per l’ultima volta – purtroppo – almeno per ora le giocate dal vivo dei rossoblù. Il Dpcm ha vietato d’ora in poi l’accesso allo stadio.

Esultanza
Bontà

Le prove del gol. Al 5′ prima palla gol per i rossoblù che su corner di Esposito vanno a un passo dal vantaggio con Dalmazzi, la palla gli rimbalza sul petto e schizza sopra la traversa. Il Lupo fa la partita e cinque minuti più tardi ci prova Esposito che si gira in area ma la conclusione è fuori misura. Poi Candellori esplode un destro che sorvola di pochissimo la trasversale.

Contrasto

Il vantaggio. Rompe il ghiaccio Francesco Bontà, ormai bomber di fatto del Campobasso. Sulla parabola arcuata direttamente da corner di Vanzan, salta più alto di tutti il capitano, alla quarta rete in campionato. Una sentenza. Esposito delizia la platea, il suo sinistro viene deviato all’ultimo dal portiere. Poco dopo Dalmazzi si divora il 2-0 in sospetto fuorigioco.

Gol Bontà

Il raddoppio è cosa fatta al minuto 40, quando Tenkorang è caparbio e delizioso nell’assist a Cogliati che realizza di sinistro sotto misura. Una squadra irresistibile, il tris viene sfiorato da Vanzan prima del riposo al termine di un’azione splendida. Ma il 3-0 arriva ugualmente, sempre dal piede di super Bontà al termine di una trama Vanzan-Esposito.

Cogliati

Ripresa: è subito FantaVittorio. Neanche il tempo di riorganizzarsi, per i casertani, che i Lupi colpiscono ancora. Vittorio Esposito riceve ai sedici metri da Vanzan, cerca il tiro a giro, fa una piroetta, poi si porta la palla sul sinistro prima di insaccare un bolide imprendibile. Chapeau. E tanto di cappello anche di fronte a Candellori, che esplode un destro che si stampa sul palo interno.

Esultanza

L’unica vera occasione per gli ospiti al 75′, quando Tommasone a tu per tu trova la risposta di Piga che poi si supera sulla ribattuta. Commovente l’abbraccio finale ideale tra la squadra e il tifo, come darsi un arrivederci emozionante, si spera nel più breve tempo possibile.

Piga

CAMPOBASSO      4

MATESE                  0

CAMPOBASSO: Piga, Fabriani (49′ Martino), Vanzan (88′ Capuozzo), Tenkorang, Menna (68′ Sbardella), Dalmazzi, Bontà (81′ Vitali), Candellori, Cogliati, Esposito, Zammarchi (56′ Di Domenicantonio).

ALL.: Cudini

MATESE: Bruno, Riccio, Setola, Costantino (69′ Di Lullo), Russo, Albanese, Masi (68′ Barbato), Tretola (46′ Masotta), Abreu, Langellotti (46′ Minicucci), Negro (56′ Tommasone).

ALL.: Urbano

ARBITRO: Mastrodomenico di Policoro

Assistenti: D’Ettorre di Lanciano e Giorgetti di Vasto.

MARCATORI: 17′ e 44′ Bontà, 40′ Cogliati, 50′ Esposito.

Note: ammoniti Vanzan, Tenkorang, Candellori (C), Abreu, Masotta, Tommasone (M). Presenti 600 spettatori.

Candellori

FOTOSERVIZIO GIUSEPPE TERRIGNO