Giovane positivo, a Montenero chiuse per due giorni scuola media e dell’infanzia

Tra i 65 nuovi casi di ieri ce ne sono 3 a Montenero di Bisaccia. Uno è un ragazzo che frequenta la scuola media e, considerato che ha un fratellino che va alla scuola dell'infanzia, il sindaco ha predisposto la chiusura dei due plessi per lunedì e martedì per sanificazione

Dal bollettino Asrem di ieri, 16 ottobre, sono emersi tre nuovi casi a Montenero di Bisaccia e tra questi c’è anche un ragazzo della scuola media. Quindi la decisione di chiudere il plesso scolastico – nonchè quello che ospita la scuola dell’infanzia – per due giorni (lunedì e martedì) per sanificazione.

Così il sindaco Simona Contucci su facebook: “Cari concittadini, dopo la comunicazione odierna dei primi 100 tamponi processati, tutti con esito negativo, informo che per gli altri 60 tamponi effettuati mercoledì abbiamo ricevuto la notizia di 3 casi risultati positivi al Covid-19.

Si tratta di due persone appartenenti a un cluster noto, in quanto aventi legami con la signora ultrasettantenne risultata positiva diversi giorni fa, e di un ragazzo che frequenta la Scuola Secondaria di primo grado (scuola media) del nostro paese.

Per quanto di mia competenza, ho immediatamente comunicato i nominativi dei componenti del nucleo familiare del giovane studente al Dipartimento Unico di Prevenzione dell’Asrem, al fine di dare la possibilità all’Azienda Sanitaria Regionale del Molise, che ne ha competenza, di ricostruire la catena dei contatti.

Considerato che il giovane studente ha anche un fratellino che frequenta la Scuola dell’Infanzia di Via Palermo, preannuncio che i due plessi scolastici citati resteranno chiusi nei giorni di lunedì 19 e martedì 20 ottobre al fine di consentirne la sanificazione. La Dirigente Scolastica Anna Ciampa informerà compiutamente gli studenti e le loro famiglie in merito all’eventuale attivazione della Didattica a Distanza.

I dati nazionali sulla diffusione del Coronavirus, nei quali confluiscono anche i piccoli numeri del nostro paese, ci devono rendere consapevoli che è più che mai utile assumere uno stile di vita rispettoso sia della propria vita che di quella altrui; per fare ciò è necessario seguire le indicazioni che sono state impartite dal Governo italiano, che riguardano principalmente l’uso obbligatorio della mascherina (che deve coprire sia il naso che la bocca), la distanza interpersonale di sicurezza con i non conviventi e l’igiene accurata e costante delle mani”.