Focolaio coronavirus in casa di riposo Isernia, sindaco dispone isolamento obbligatorio

Il sindaco di Isernia Giacomo D’Apollonio ha disposto l’isolamento obbligatorio per gli ospiti e il personale della casa di riposo ‘Maria Gargani’ dove si è scoperto nelle scorse ore un focolaio di coronavirus che coinvolge 48 persone fra anziani e operatori.

28 ottobre – 95 positivi su 590 tamponi: 47 in una casa di riposo. Ancora un decesso, è un 85enne. 32 vittime finora

“Con l’ordinanza 204 del 2020, il sindaco di Isernia, Giacomo d’Apollonio, ha disposto l’isolamento obbligatorio per tutti gli ospiti e gli operatori della Casa di Riposo “Maria Gargani” sita in Isernia, già in isolamento cautelare disposto con ordinanza 202 del 27 ottobre 2020 – si legge in una nota ufficiale del Comune -. L’isolamento obbligatorio dovrà avvenire presso la medesima struttura e, a decorrere da oggi, durerà dieci giorni (ossia fino al 7 novembre) e comunque sino all’effettuazione dei tamponi di verifica e salvo ulteriori disposizioni sanitarie impartite dall’Asrem.

Con tale ordinanza, sino a nuove disposizioni, è stato altresì vietato l’accesso di chiunque alla struttura, ad eccezione di medici, personale sanitario e altri incaricati all’assistenza degli ospiti.

La disposizione del sindaco si è resa necessaria dopo la riscontrata positività al virus Covid-19 di un ospite della ‘Maria Gargani’ e i successivi tamponi effettuati per gli altri ospiti e per gli operatori della Casa di Riposo, risultati anch’essi per la quasi totalità positivi”.