Quantcast

Fissati i funerali della giovane Silvia, a Isernia e Macchiagodena lutto cittadino

Si terranno domani, lunedì 12 ottobre, i funerali di Silvia Pizzanelli, la studentessa della scuola media ‘Andrea D’Isernia’ che, a seguito di una aritmia, è spirata all’ospedale Veneziale del capoluogo pentro.

Come preannunciato dal sindaco Giacomo D’Apollonio, a Isernia sarà lutto cittadino. “Il Sindaco di Isernia, ritenendo di interpretare i sentimenti dell’intera collettività di Isernia profondamente colpita e addolorata per la prematura scomparsa della giovanissima concittadina Silvia Pizzanelli, studentessa della scuola media ‘Andrea d’Isernia’, avvenuta a seguito di un malore improvviso verificatosi durante le ore scolastiche suscitando immensa commozione e dolore soprattutto tra i coetanei e i compagni di scuola”.

Tragedia a scuola, 12enne colpita da aritmia sviene. Poi la morte in ospedale

Il lutto cittadino, con apposita ordinanza, è stato proclamato per l’intero arco di tempo in cui avranno luogo i funerali, lunedì 12 ottobre, nella chiesa del “Sacro Cuore”, con inizio alle ore 15:30, fino alla conclusione della cerimonia funebre.

Negli edifici pubblici comunali sarà esposta la bandiera a mezz’asta e nell’istituto comprensivo San Giovanni Bosco – frequentato dalla 12enne studentessa scomparsa – sarà sospesa lunedì l’attività didattica.

Il sindaco invita, in segno di lutto, i titolari delle attività commerciali ad abbassare le saracinesche o sospendere l’attività in occasione delle esequie. Inoltre il primo cittadino ha chiesto ai dirigenti scolastici delle scuole cittadine di far osservare, durante l’orario di lezione, un minuto di raccoglimento.

 

Visto il periodo emergenziale legato all’epidemia, non potevano mancare le disposizioni per evitare assembramenti.  “Ai fini della massima prevenzione alla diffusione del Covid-19 di adottare le seguenti misure: durante la fase di espressione di cordoglio presso la casa funeraria, indossare i dispositivi di protezione individuale, evitare ogni forma di assembramento sia all’esterno che all’interno della struttura, di accedere negli ambienti della casa funeraria in piccoli gruppi ed osservando la distanza di sicurezza interpersonale; durante il rito funebre, presso la chiesa verranno indossati i dispositivi di protezione individuale, saranno tassativamente osservate le disposizioni relative alla capienza massima consentita dalle vigenti normative anticovid, occupando soltanto i posti appositamente contrassegnati, saranno altresì limitate al massimo le rappresentanze scolastiche, contenendole a 2/3 unità; eventuali ulteriori manifestazioni di solidarietà potranno aver luogo all’esterno della chiesa rispettando, in ogni caso, il divieto di assembramento e il mantenimento delle distanze interpersonali”.

 

E come Isernia anche Macchiagodena (paese di origine della famiglia di Silvia) si stringerà attorno alla famiglia che domani darà l’ultimo saluto alla giovane.

Così il sindaco Felice Ciccone: “Per domani 12 ottobre in concomitanza del rientro presso il nostro cimitero della salma di Silvia Pizzanelli, abbiamo ritenuto doveroso, interpretando i sentimenti di angoscia della comunità, proclamare, dalle ore 16.00 alle ore 18.30, il lutto cittadino in segno di vicinanza alla famiglia.

Invitiamo tutti i cittadini, i titolari di attività commerciali e di pubblici esercizi, le organizzazioni culturali, sociali e produttive e le associazioni sportive, ad esprimere la loro partecipazione al lutto mediante la sospensione delle attività, in segno di raccoglimento e rispetto dalle ore 16.00 alle ore 18.30 e, evitando comportamenti che contrastino con lo spirito del lutto cittadino, per l’intera giornata”.