Escursioni, visite ai frantoi e degustazioni: Molise protagonista della Camminata tra gli olivi foto

Domenica 25 ottobre a Campomarino, Colletorto, Pietracatella e Termoli. Percorsi di trekking, escursioni in bici, degustazioni di pane e olio, visite ai frantoi, esperienze di raccolta delle olive. Esperienze uniche organizzate nel pieno rispetto delle norme anti-Covid

Il Molise protagonista della Camminata tra gli Olivi, l’evento promosso dall’Associazione nazionale Città dell’Olio domenica 25 ottobre in 86 Città italiane. Visite ai frantoi, degustazioni, passeggiate all’aperto da vivere in sicurezza nel rispetto delle norme anti-Covid.

camminata olivi

A Campomarino doppia visita agli oleifici Di Vito e Evangelista e un percorso che si contraddistingue per la caratteristica strada panoramica con vista sul mare, che dal centro del paese porta alla frazione di Nuova Cliternia e per i secolari pini che fiancheggiano la strada. Momenti di degustazione si alterneranno a momenti di approfondimento sulle tecniche di raccolta e di molitura.

A Colletorto dove era consuetudine che il pellegrino che si metteva in cammino per raggiungere il Santuario di San Michele Arcangelo sul Gargano dedicasse una preghiera di protezione a Sant’Alfonso dei Liguori, si rinnoverà la tradizione, si visiteranno, chiese, palazzi storici e monumenti della città e poi si farà una lunga camminata con un percorso più semplice per i bambini e uno più complesso per gli adulti.

A Pietracatella il percorso si snoderà nel primo tratto tra le strade cittadine e nel secondo tratto in aperta campagna fino ad arrivare alla Taverna presente sul Tratturo Lucera-Castel di Sangro.

A Termoli si terrà la visita all’oleificio Di Fabio Nicolino con visita al frantoio e degustazione di extravergini della nuova raccolta 2020 di vari produttori molisani con intervento di un capo Panel ARSARP Larino, seguirà la visita guidata degli ulivi con la partecipazione di Pasquale di Lena, fondatore dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio e di Nicola Malorni, Vice Presidente dell’Associazione Nazionale delle Città dell’Olio; poi sarà possibile fare l’esperienza de “A mappatelle”, merenda di una volta a base di pane e olio e bottiglia d’acqua in un sacchetto, nel rispetto delle norme Covid; chiude la giornata la  performance musicale tra gli ulivi di organetto/zampogna di un maestro di musica molisano. L’evento si realizzerà in un suggestivo uliveto creato negli anni ’50 del secolo scorso e coltivato da ben tre generazioni dalla famiglia Di Fabio, posto in prossimità della costa termolese, su un pendio che dolcemente degrada verso il fiume Sinarca, dove i visitatori potranno ammirare olivi di bellezza monumentale delle cultivar Leccino, Pendolino e Leccio del corno.

camminata olivi frantoio

“Non possiamo e non dobbiamo arrenderci – spiega Michele Sonnessa presidente delle Città dell’Olio – vogliamo continuare a vivere e ad emozionarci per le piccole cose come passeggiare tra gli olivi secolari, godersi una merenda di pane e olio, visitare un vecchio frantoio, partecipare alla raccolta delle olive. Oggi più che mai la nostra “Camminata tra gli Olivi” assume un significato particolare. Non è un evento come tanti, ma un’occasione per riscoprire la bellezza dei gesti semplici e dei paesaggi familiari. Crediamo che questo sia anche un modo per promuovere il turismo dell’olio (legge nazionale dal gennaio scorso) e rilanciare l’economia di piccole comunità che vivono di questa cultura”.

“Ringrazio le Città dell’Olio molisane che hanno raccolto il nostro invito ad aderire a questa iniziativa che vuole essere un modo per andar avanti e sperare che si possa tornare presto alla normalità – afferma Antonio Franco Paglia, coordinatore regionale delle Città dell’Olio Molise – la Camminata tra gli olivi con la sua formula originale, unisce turismo sostenibile e racconto del territorio, celebrando la qualità del nostro olio extravergine d’oliva”.

 

Tutti i percorsi su www.amminatatragliolivi.it