Coronavirus, positivo senzatetto che mangia in Caritas. Negativi gli altri ospiti della mensa

È un cittadino straniero senza fissa dimora che ha pranzato e cenato alla Caritas di Termoli il nuovo caso positivo che l’Asrem ha attribuito ieri a Portocannone. In realtà, come specificato dal Comune arbereshe, l’uomo non si trova più in paese da tempo ma vive a Termoli, presso una abitazione privata presso la quale sta facendo la quarantena.

Sono stati sottoposti a tampone gli ospiti che hanno avuto contatti con lui durante i pranzi e le cene alla Cittadella della Carità, nel Borgo di Termoli, risultando fortunatamente tutti negativi. I risultati sono arrivati proprio stamattina.

“Si specifica che il caso di positività segnalato dalla stampa locale ed attribuito a Portocannone, si riferisce ad un cittadino straniero, attualmente senza fissa dimora, che in passato aveva avuto la residenza a Portocannone. Il soggetto vive da tempo a Termoli” scrive il sindaco Giuseppe Caporicci su Facebook.

Caporicci ha fornito poi un aggiornamento incoraggiante sulla questione del focolaio della casa di riposo ‘Villa Adriatica’.

“Continuiamo a registrare notizie positive sulla situazione sanitaria presso la casa di riposo di Portocannone. I tamponi effettuati la scorsa settimana sugli operatori risultati a loro tempo positivi, hanno dato tutti esito negativo.

Anche per gli ospiti della struttura ci sono notizie rincuoranti, solo tre di loro infatti risultano ancora positivi al virus, comunque sempre in stato di asintomaticità”.