Come comincia la gravidanza: cosa accade nella prima settimana?

Più informazioni su

    La magia comincia quando un singolo spermatozoo feconda l’ovulo, ma in realtà non si parla di gravidanza sino a quando questo risalendo le tube e cominciando già a suddividersi, non si impianterà nell’utero. Questo avviene circa 6 giorni dopo il rapporto sessuale. Dal momento che l’ovulo fecondato è impiantato si parla di embrione. La donna in questa fase non sa di solito di essere incinta, perché ancora non è consapevole del fatto che le mestruazioni non si presenteranno. Il primo giorno di gravidanza viene datato, di solito dopo la prima ecografia, al primo giorno dell’ultima mestruazione.

    La gravidanza ha una durata di 40 settimane di media e ogni settimana il feto nella pancia della mamma fa davvero passi da giganti, specialmente durante i primi mesi. Le settimane non sono sempre proprio 40, ovviamente, tutto dipende dai casi: il bambino di solito si considera a termine fra la 38esima e la 41esima settimana.

    La prima settimana di gravidanza: ci sono sintomi?

    Premettiamo che non tutte le donne presentano tutti i sintomi della gravidanza: il manifestarsi dell’uno e/o dell’altro dipende da persona a persona e così anche il livello di fastidi generato da ognuno di essi. Durante la prima settimana di solito però non si nota nulla, come già detto, il peso è il medesimo e non è ancora tempo di nausee. Qualche donna sente un po’ di gonfiore al petto o di stanchezza in più, ma di solito questo accade anche prima del presentarsi del ciclo.

    Il corpo si sta preparando ad accogliere il bimbo che porterai in grembo per 9 mesi, gli ormoni cominciano a lavorare anche durante la prima settimana, ma non hanno ancora valori tali da farsi sentire, ma accadrà presto. La loro rilevazione non può avvenire nemmeno facendo un test di gravidanza, che infatti si fa al massimo a ridosso del giorno in cui sarebbe dovuto arrivare il ciclo, 4 settimane dopo, quindi, circa, rispetto al famigerato giorno 1, corrispondente al primo giorno di ciclo.

    Cosa succede dentro alla pancia durante la prima settimana?

    L’ovulo fecondato si presenta come una mora piccolissima, si parla infatti di morula. Le cellule di grasso sono al centro e costituiscono il futuro embrione. Le cellule che stanno attorno diventeranno invece la placenta, una parte importantissima per il tuo piccolo nel corso dei mesi perché è da lì che gli arriverà l’ossigeno e si alimenterà. Annidatosi l’ovulo nell’utero (siamo al sesto giorno) l’embrione comincia a svilupparsi.

    Esso ha già tutto il suo corredo genetico, è già un lui o una lei, ma ancora non puoi saperlo. Sappi che l’ovulo è sempre un cromosoma X, mentre lo spermatozoo potrà essere un cromosoma X oppure Y: è l’uomo quindi a definire il sesso del bambino. Se eri già alla ricerca di una gravidanza starai già assumendo acido folico, se così non è, però, richiedilo subito al tuo medico: serve a prevenire i difetti del tubo neurale. Dal momento che ancora non hai ancora fatto gli esami del sangue, probabilmente, comincia ad evitare alcolici, troppo caffè, salumi e lava bene la verdura cruda che consumi.

    Più informazioni su