Accordo Saia-Florenzano, presto tamponi analizzati anche al Caracciolo

I tamponi per il Covid-19 saranno presto processati anche all’ospedale Caracciolo di Agnone. È quanto fa sapere il neo sindaco agnonese Daniele Saia.

“Nella giornata odierna – si legge in una nota del Comune altomolisano -, l’Amministrazione comunale, nelle persone del Sindaco Daniele Saia, del Vicesindaco ed Assessore alla Sanità Giovanni Amedeo Di Nucci e dell’Assessora alle Politiche Sociali Enrica Sciullo, ha incontrato Oreste Florenzano, Direttore Generale dell’Asrem. Durante la riunione, per la quale si ringrazia per l’impegno profuso anche Pompilio Sciulli, Presidente Anci Molise, si è discusso delle problematiche sanitarie che attanagliano le aree interne e si è arrivati ad un’importante conclusione per quanto riguarda la gestione dell’emergenza legata al Covid-19. Infatti, nell’arco di pochi giorni, saranno predisposte, nell’ospedale San Francesco Caracciolo di Agnone, le necessarie strumentazioni per rendere possibile lo svolgimento di tamponi diagnostici per rilevare infezione da Coronavirus”.

La soddisfazione è notevole nell’Amministrazione Saia. “Il risultato ottenuto è sicuramente un grande passo avanti a disposizione di tutto l’Alto Molise e Alto Vastese nel contrasto e gestione dell’epidemia. Al termine dell’incontro, la delegazione comunale di Agnone ha rinnovato l’interesse nel fissare una data per lo svolgimento di un tavolo anche con Donato Toma, Presidente della Regione, e con gli attori del Commissariato alla Sanità, tavolo al quale anche lo stesso Oreste Florenzano si è mostrato disponibile alla partecipazione”.

Più informazioni su