Tornava dalla Puglia con la ‘coca’, pusher 25enne denunciato per spaccio

La Squadra Mobile ha fermato l'auto su cui viaggiava il giovane lungo la Fondovalle del Tappino. Arrivava dalla Puglia, forse da Foggia, importante piazza dello spaccio e punto di riferimento per i pusher del capoluogo

Ha solamente 25 anni il pusher finito nella rete della Polizia che continua in maniera incessante l’attività investigativa volta al contrasto del fenomeno della detenzione e dello spaccio di stupefacenti.

La Squadra Mobile ha fermato l’auto su cui viaggiava il giovane lungo la Fondovalle del Tappino, sulla statale 645, nelle vicinanze di un paese limitrofo al capoluogo. Il veicolo, considerato sospetto, arrivava dalla Puglia, presumibilmente da Foggia, importante canale di rifornimento per il mercato della droga campobassano.

Il ragazzo alla guida, un venticinquenne di origini campobassane, è stato fermato e sottoposto a perquisizione. Aveva con sè una somma di denaro in contanti per un ammontare di 1000 euro, oltre che di 10 grammi di cocaina nonché di materiale da taglio utilizzato per il confezionamento della droga, probabilmente destinata allo spaccio nel capoluogo molisano.

Il giovane è stato pertanto denunciato all’autorità giudiziaria competente per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.