Trovata senza vita a Petacciato, terminata l’autopsia sulla 43enne. Giovedì i funerali

Le esequie si terranno nella chiesa di SS Pietro e Paolo a Termoli. Proseguono gli accertamenti coordinati dalla Procura di Larino

È stata svolta questo pomeriggio 2 settembre all’obitorio dell’ospedale San Timoteo di Termoli l’autopsia sul corpo della 43enne Patrizia Di Stefano, trovata morta nell’abitazione in cui viveva in via Aquila a Petacciato lo scorso giovedì 27 agosto. Il medico legale nominato dalla Procura della Repubblica di Larino ha svolto l’esame per stabilire le cause del decesso della donna. Il magistrato ha quindi dato via libera per i funerali e la sepoltura.

La 43enne non rispondeva al telefono da giorni e questo aveva fatto insospettire i familiari. Così nella tarda serata giovedì scorso è stato necessario far arrivare i vigili del fuoco, insieme a carabinieri e 118, per poter entrare all’interno dell’appartamento. Quando sono entrati, i soccorritori hanno trovato la donna distesa sul letto, senza apparenti segni di violenza.

43enne trovata morta in casa, mistero sulle cause. Il magistrato dispone l’autopsia

Patrizia era originaria di Termoli ma viveva a Petacciato da pochi mesi e aveva preso in affitto un appartamento in via Aquila, a due passi da Piazza Indipendenza.

L’esame autoptico dirà se la 43enne abbiacompiuto un gesto volontario o se invece sia morte per cause diverse, che potranno emergere solo dai risultati, per i quali occorrerà attendere il tempo necessario a disposizione del medico legale, solitamente 90 giorni.

Andrà chiarita anche la data del decesso, che potrebbe non corrispondere al giorno del ritrovamento del corpo. Del caso si stanno occupando i carabinieri della stazione di Petacciato, coordinati dalla Procura della Repubblica di Larino.

Dopo l’autpsia sono stati fissati i funerali che si svolgeranno giovedì pomeriggio 3 settembre alle 16,30 nella chiesa dei SS Pietro e Paolo di Termoli.