Studenti spostati per garantire gli spazi: Liceo in piazza Indipendenza. Sindaco: “Riorganizzazione necessaria per alto numero di iscritti”

Non solo sanificazioni, nuove attrezzature, mascherine chirurgiche. Gli studenti di Guglionesi, uno dei Comuni più grandi e popolosi del BassoMolise, che domani tornano in classe dopo sei mesi (la metà dei quali trascorsa con le lezioni a distanza per la pandemia da Covid 19) frequenteranno le lezioni secondo un piano di riorganizzazione degli spazi che ha richiesto trasferimenti da una struttura all’altra. In sostanza il Liceo di Guglionesi, che ha registrato un numero di iscritti notevole, aumentato di decine di alunni, è stato trasferito nella scuola di piazza Indipendenza, che fino a marzo scorso ha ospitato materna, elementari e medie. E’ la novità più significativa dell’anno scolastico che si inaugura col suono della prima campanella lunedì 14 settembre in condizioni eccezionali imposte dalle disposizioni governative in materia di emergenza sanitaria Covid-19. Condizioni che prescrivono l’impiego di ampi spazi connessi al “distanziamento fisico” tra gli studenti.

“Grazie all’ottima qualità nell’offerta formativa del prestigioso Liceo di Guglionesi le iscrizioni alla scuola secondaria di II° grado sono state incrementate di alcune decine di studenti – in un trend che segue la crescita degli anni precedenti – determinando, tuttavia, ulteriore esigenza di aule scolastiche per le attività didattiche, pur non avendo ancora oggi a disposizione la sede dell’ex Istituto Magistrale” chiarisce in un messaggio alla vigilia della riapertura delle scuole il sindaco Mario Bellotti.

La storica sede dell’ex Magistrale di viale Colombo infatti è danneggiata dal terremoto dell’agosto 2018 e dovrà essere oggetto di riparazioni strutturali non di competenza del Comune bensì della Provincia. Così il Liceo linguistico e socio-pedagogico è stato spostato in piazza Indipendenza, mentre materna, elementare e media nei plessi A e B di via Catania, dove c’è già la scuola dell’Infanzia paritaria “Mimì Del Torto”, o asilo delle suore, che sempre a causa del terremoto 2018 ha dovuto cambiare location abbandonando il palazzo nel centro storico”.

Pur nelle difficoltà sempre più crescenti in ogni ambito organizzativo, l’Amministrazione comunale ha tutelato e confermato la continuità didattica della Scuola dell’Infanzia paritaria “Mimì Del Torto” – spiega l’assessore Stefania Addesa – una tradizione scolastica consolidata e certamente un privilegio culturale tra le antiche istituzioni della nostra Comunità, un fiore all’occhiello nella qualità formativa non solo scolastica di Guglionesi, e alla quale molte famiglie di Guglionesi continuano a riservare la propria fiducia incondizionata nella crescita educativa dei propri figli”.

Guglionesi Bellotti studenti

“L’Amministrazione Comunale – dice ancora il primo cittadino Bellotti –   sensibile e disponibile alle soluzioni idonee, preso atto del ritardo nella disponibilità della sede dell’ex Istituto Magistrale e dopo aver vagliato altre eventuali soluzioni alternative anche con vari Enti istituzionali operanti sul territorio comunale, in coordinamento con la dirigenza scolastica del Liceo (la prof.ssa Patrizia Ancora) e con la dirigenza e il settore tecnico del Comune di Guglionesi (l’arch. Antonio Notarelli) ha provveduto, sostenendo un consistente impegno anche finanziario, ad ulteriore intervento organizzativo nel settore scolastico. Nonostante gli imprevisti per un certo ritardo cumulato nell’approvazione del bilancio comunale, impedimento dettato unicamente dalla sovrapposizione di varie disposizioni governative nonché nel differimento per il trasferimento dei fondi, il 14 settembre 2020, dunque, ripartiremo regolarmente, pronti ad accogliere a Guglionesi nelle “nuove sedi” scolastiche (attrezzate, igienizzate e sanificate) gli studenti, i docenti, il personale tecnico ed amministrativo e i collaboratori scolastici, ai quali invio gli auguri di buon anno scolastico da parte dell’Amministrazione Comunale di Guglionesi”.

“Lo sforzo per riorganizzare l’accoglienza scolastica nelle strutture del Comune di Guglionesi è risultato molto, molto impegnativo” aggiunge  l’Assessore alle attività scolastiche del Comune di Guglionesi, Stefania Addesa, che ha voluto ringraziare pubblicamente “il sindaco, gli altri amministratori comunali, i dirigenti e i responsabili scolastici, i docenti, tutto il personale della scuola, i tecnici del Comune di Guglionesi e, in modo particolare, le imprese locali che hanno lavorato con grande professionalità (notte e giorno!) per rendere gli ambienti scolastici idonei alle norme ministeriali e disposte in materia di prevenzione del contagio pandemico Covid-19”.

Resta tuttavia il problema del Nido e della Sezione Primavera, per i quali al momento non è garantita la continuità e la cui apertura resta sospesa. “L’Amministrazione Comunale di Guglionesi da tempo è in attesa, insieme ad altre amministrazioni di altri comuni del Molise, delle decisioni in merito della Regione Molise, al quale referente ho sollecitato risposte urgenti anche in materia di finanziamento, fondi necessari che, ricordo, in passato hanno reso possibile il mantenimento e lo svolgimento delle attività nel comparto educativo per la fascia d’età 0-3 anni. Come del resto sempre avvenuto a Guglionesi, l’Amministrazione Comunale è disponibile a confermare il proprio impegno nel preservare il Nido e la Sezione Primavera a Guglionesi, in un contesto di sinergie istituzionali con la Regione Molise, aderendo al bando regionale qualora opportunamente emanato”.