Sierologici ai giornalisti a prezzi agevolati, convenzione tra Ordine e Gemelli

Firmata l'intesa con l'Ordine: il costo del test è di 20 euro, potrà essere eseguito a Campobasso e a Termoli dai professionisti e dai pubblicisti

Dopo gli avvocati, anche i giornalisti molisani potranno effettuare il sierologico all’ospedale Gemelli Molise (la ex Cattolica) di Campobasso: è stata firmata questa mattina – 9 settembre – la convenzione che consentirà agli operatori dell’informazione molisana, sia professionisti che pubblicisti, avranno la possibilità di effettuare test su base volontaria a condizioni particolarmente agevolate: 20 euro. Gli iscritti alla Casagit potranno chiedere il rimborso integrale alla Cassa.

L’ospedale è stato autorizzato ad effettuare i test sierologici lgG e lgM e anticorpi totali (IgG + lgM) basati sulla identificazione di anticorpi specifici per la diagnosi di infezione da Sars-CoV-2, come identificati nella circolare dell’Istituto superiore di Sanità n. 9774 del 2020. In caso di esito positivo si dovrà procedere all’esecuzione del tampone naso/orofaringeo, in osservanza delle prescrizioni della Regione Molise.

Per prenotarsi occorre rivolgersi all’Ufficio Comunicazione e Stampa di Gemelli Molise (contattabile ai seguenti recapiti: telefono 0874312579 , email: comunicazione@gemellimolise.it) ed avranno anche la possibilità di scegliere la sede in cui l’eseguire l’esame: presso il Laboratorio Analisi di Campobasso oppure al Gemelli Point di Termoli.

“Monitorare l’esposizione al Covid 19 attraverso un’azione coordinata – si legge nella nota diramata dall’Ordine – è questo l’obiettivo della convenzione stipulata oggi tra Celeste Condorelli, amministratrice delegata di Gemelli Molise e Pina Petta, presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Molise”.

Petta Condorelli sierologico