Quantcast

Scuole della Provincia pronte a ricominciare, Roberti: “Riaprire è segno di vita”

Il Presidente della Provincia di Campobasso, Francesco Roberti, ha voluto dare i dettagli delle operazioni compiute nei vari plessi scolastici della Provincia che si apprestano a riaprire lunedì 14 settembre.

“Sarà un ritorno a scuola differente per diversi motivi – ha affermato il Presidente Francesco Roberti – In primis, perché gli studenti mancano dalle aule scolastiche da sei mesi. Inoltre, vivendo una situazione di emergenza sanitaria, da settimane stiamo lavorando, affinché si possa rientrare a scuola nella massima sicurezza. Senza dimenticare come i ragazzi troveranno una scuola diversa rispetto a quella lasciata lo scorso mese di marzo, in cui occorrerà rispettare tutte le prescrizioni per prevenire il contagio. Sarà una nuova esperienza per tutti, che contribuirà alla crescita personale e alla maturità di tutti i nostri ragazzi, chiamati al senso di responsabilità”.

Sono state diverse le azioni della Provincia di Campobasso sulle scuole di propria competenza “per un impegno di spesa di circa 860mila euro su oltre quaranta plessi.

Tra gli interventi operati, quelli relativi alla fornitura di arredi scolastici necessari all’adeguamento e all’adattamento dei nuovi spazi didattici al ‘Pilla’ di Campobasso, al Liceo Classico ‘Mario Pagano’, al Convitto Nazionale ‘Mario Pagano’, all’Istituto Tecnico Agrario e Geo. di Larino, al ‘Boccardi’ di Termoli, al Liceo Classico di Termoli e all’ITI ‘Majorana’ di Termoli.

Al Liceo Scientifico ‘Romita’ di Campobasso sono stati effettuati lavori di adattamento degli spazi, degli ambienti scolastici e di adeguamento igienico delle aule didattiche.

Al ‘Boccardi’ di Termoli, l’ente è intervenuto per l’adeguamento e l’adattamento funzionale di spazi didattici inutilizzati e per la demolizione dei tramezzi finalizzati alla creazione di aule idonee alle nuove esigenze didattiche.

Al Liceo Scientifico ‘Alfano’ di Termoli, invece, i lavori hanno interessato l’adeguamento degli spazi esterni per l’aumento dei percorsi di esodo e ripristino dei solai interessati da fenomeni di sfondellamento per l’utilizzo dell’intera superficie del Laboratorio di Informatica del secondo piano.

All’IPAA di Riccia, all’ITAS di Campobasso, all’Istituto Boccardi di Termoli, all’IPSEOA ‘F. di Svevia’ di Termoli e all’IPSIA di Montenero di Bisaccia saranno adeguati gli impianti tecnologi a servizio degli spazi didattici.

Lavori di adattamento degli spazi degli ambienti scolastici al Liceo Classico ‘Mario Pagano’ e di rifacimento del manto di copertura per il riutilizzo degli ambienti sottostanti al Liceo Artistico di Campobasso.

Sempre nel capoluogo molisano, all’Istituto Industriale ‘Marconi’, al ‘Pilla’ e al ‘Pertini-Montini-Cuoco’ e al Liceo ‘Galanti’, gli interventi si sono resi necessari per l’adattamento degli spazi degli ambienti scolastici, per l’adeguamento e il potenziamento dei servizi igienici.

A Termoli, infine, sono in corso le procedure di appalto per la ristrutturazione dell’ex alloggio del custode dell’Alberghiero di Termoli per trasferire la segreteria dello stesso istituto e per recuperare aule, sempre nell’ottica di assicurare, quanto più possibile, il distanziamento sociale”.

“Il ringraziamento va ai tecnici e al personale della Provincia di Campobasso, che hanno dimostrato anche in questa circostanza grande professionalità e attaccamento al proprio lavoro – ha sottolineato il Presidente Roberti – Mi preme sottolineare come l’ente da me presieduto copra i 2/3 del fabbisogno scolastico regionale”.

“Il mio saluto e in bocca al lupo giungano a tutti i protagonisti del mondo scolastico – haproseguito Roberti rivolgendosi al Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale, al Provveditore agli Studi, ai Dirigenti Scolastici, al personale ATA, agli insegnanti, agli studenti e alle loro famiglie – Dopo aver portato a termine lo scorso anno scolastico con la Didattica a Distanza, credo come da parte di tutti ci sia una gran voglia di tornare in aula. L’istruzione è una risorsa importante ed è il settore su cui investire maggiormente. La scuola forma il cittadino del domani e la crescita culturale dei ragazzi è un tesoro prezioso per l’intera comunità. Lo abbiamo toccato con mano anche durante la pandemia. Gli sforzi della Provincia di Campobasso sono stati massimi – ha concluso Roberti – Riaprire le scuole è segno di vita. Siamo ben consapevoli delle difficoltà a cui andremo incontro. Parlo al plurale, perché gli ostacoli che troveremo sulla strada dovranno essere affrontati tutti insieme”.