Scorte pure per andare in bagno: Mattino 5 mostra all’Italia come vive Guglionesi senz’acqua

La trasmissione di Canale 5 ha effettuato un collegamento in diretta col sindaco Mario Bellotti. "Potenziare le pompe di sollevamento e realizzare l'allaccio al Molisano Centrale per risolvere il problema"

Più informazioni su

Il problema della carenza idrica a Guglionesi è stato al centro di un collegamento in diretta con la trasmissione televisiva ‘Mattino Cinque’ stamattina 18 settembre. Il programma televisivo di Canale 5 ha infatti voluto mostrare ai telespettatori le condizioni in cui si trovano a vivere e lavorare i cittadini di Guglionesi, costretti a restare senz’acqua tutte le notti in agosto e adesso anche di pomeriggio a causa dell’esiguità del flusso idrico in arrivo dall’acquedotto Molisano Sinistro.

Guglionesi senz’acqua, esplode la rabbia della gente. L’ex vicesindaco: “Consumi spropositati in campagna”

L’inviata Giorgia Ceccacci ha visitato un bar del centro di Guglionesi e ha mostrato alla telecamera le scorte d’acqua di cui il locale dispone anche soltanto per lavare le stoviglie. Poi ha rivelato come persino per andare in bagno occorre tenere dell’acqua nei secchi per poter poi scaricare quando manca l’acqua corrente.

Scene che danno un’immagine pessima dell’intero Molise, ancora una volta sulle scene nazionali per le sue carenze ataviche e i malfunzionamenti. Va ricordato infatti che non si tratta di un problema relativo solo a Guglionesi, ma è identico in molti altri paesi, specie Montenero di Bisaccia, Montecilfone e Tavenna.

Il sindaco Mario Bellotti, intervistato sul posto, ha cercato di far capire quali sono i problemi che si trova ad affrontare. “Il problema esiste da anni e quest’anno in modo particolare – ha detto Bellotti -. Succede che c’è un consumo idrico di 32-33 litri al secondo mentre riceviamo 21-22 litri al secondo”.

Come si risolve la questione? Alla domanda posta da studio, il sindaco ha ricordato che “si devono potenziare le pompe di sollevamento per fare arrivare più acqua in paese. Attendiamo poi l’allaccio con l’acquedotto Molisano Centrale”.

Più informazioni su