Positivo il papà di un bimbo, lezioni sospese in una classe a Larino. Tamponi su alunni e personale

Scuola elementare in subbuglio e lezioni sospese in una classe a Larino perché tra i positivi emersi ieri – e comunicati ufficialmente dall’Asrem – c’è il papà di un bambino che frequenta (e ha regolarmente frequentato in questi giorni) la classe prima della primaria ‘Rosano’ cui è iscritto.

La conferma arriva dal dirigente scolastico Antonio Vesce, dell’Istituto comprensivo ‘A. Magliano’. Oggi, 18 settembre, alle 16 saranno sottoposti a tampone lui (il preside), i professori, il personale Ata e gli alunni, compagni di classe del piccolo. Quanto a quest’ultimo, di 6 anni, l’esame per appurare la positività al Sars-Cov-2 è stato già fatto ma si conoscerà oggi pomeriggio l’esito.

Le lezioni oggi venerdì sono state dunque sospese, in attesa di effettuare e conoscere le necessarie indagini epidemiologiche.

L’uomo risultato positivo ieri al tampone risiede nel centro frentano ed è di nazionalità straniera. Era tornato in Molise lunedì pomeriggio, rientrando a Larino dopo essere atterrato a Capodichino, l’aeroporto di Napoli, di rientro dalla Francia dove aveva soggiornato per un breve periodo. In aeroporto non hanno fatto il tampone e ieri è stata scoperta la positività al virus solo perché l’uomo doveva andare a trovare la moglie, ricoverata nel reparto di ginecologia dell’ospedale San Timoteo di Termoli dopo aver dato alla luce il loro terzo figlio.

Intanto sul possibile rischio di un nuovo focolaio nella cittadina frentana il sindaco Puchetti ha espresso la sua ferma critica per il mancato tampone effettuato all’aeroporto di Capodichino al marocchino residente in paese: “Il Governo sta facendo un errore a non fare tamponi obbligatori negli aeroporti, soprattutto per chi arriva da questi paesi a rischio e nei quali si stanno verificando numerosi contagi”.

La persona contagiata è asintomatico ma c’è preoccupazione a Larino dove si sta cercando di appurare se l’uomo – ed eventualmente il bambino – abbia contagiato altre persone, anche nell’ambiente scolastico.

 

La positività dell’uomo era emersa ieri a fronte degli ultimi test effettuati dall’Asrem. Tra i 499 soggetti testati i nuovi casi riscontrati sono stati 3: uno a Campobasso e due in Basso Molise. Oltre al caso di Larino a destare preoccupazione è anche quello di un anziano di Campomarino ospite in una comunità alloggio di Portocannone.