Positivo al coronavirus un detenuto del carcere di Larino. Rientrato da permesso, è in isolamento

L'uomo è asintomatico e non ha avuto contatti con altri reclusi così come prevede la procedura per chi arriva dall'esterno. Tamponi per gli agenti di Polizia Penitenziaria

Più informazioni su

Un detenuto del carcere di Larino è risultato positivo al coronavirus. La positività è emersa ieri, 29 settembre, da un tampone previsto dal protocollo interno della Casa circondariale di Monte Arcano.

Infatti l’uomo, 40 anni circa, è rientrato nel penitenziario dopo un permesso di una settimana. In caso di uscita dal carcere, è previsto che i detenuti prima del rientro debbano sottoporsi a tampone orofaringeo e stare in isolamento e così è stato fatto anche in questa occasione. Il responso del test ha dato esito positivo, tuttavia il detenuto è asintomatico e resterà in isolamento finché non avrà la doppia negatività al tampone che ne attesterà la guarigione.

“Non ha avuto contatti con altri detenuti, la situazione è tranquilla” commenta la direttrice della Casa circondariale frentana, Rosa La Ginestra, che assicura come tutte le disposizioni relative alla sicurezza siano state adoperate anche per quanto riguarda il personale.

Tuttavia gli agenti di Polizia Penitenziaria venuti in contatto col positivo dovranno essere sottoposti al tampone nelle prossime ore.

La positività del detenuto non è relativa ai due casi che l’Asrem aveva inizialmente collocato a Larino nel bollettino di ieri. Infatti il Comune frentano ha smentito, dopo aver contattato l’Azienda sanitaria, che ci siano ulteriori casi in paese. “Cari concittadini, ho appena appreso dall’Asrem che erroneamente sono stati segnalati due nuovi positivi a Larino. In realtà si tratta di due persone, già positive, che si sono sottoposte a tampone di controllo. Quest’ultimo è risultato nuovamente positivo. Dunque, in città, il numero degli attualmente positivi resta invariato” ha scritto Pino Puchetti su Facebook.

Il detenuto positivo è evidentemente residente in un altro comune.

Più informazioni su