Portocannone, si allarga il focolaio della casa di riposo. Accertati diversi casi di contagio

Ci sono altri casi di contagio, probabilmente almeno cinque, dai tamponi processati nelle scorse ore e altri test verranno effettuati con urgenza

Non arrivano buone notizie purtroppo da Portocannone, dove ci sono altri casi di coronavirus dal focolaio della casa di riposo. Giovedì scorso 17 settembre era emersa la positività di un anziano appena entrato nella struttura ‘Villa Adriatica’ e il giorno dopo il contagio era stato accertato anche per una operatrice del centro e suo marito.

18 settembre – In Molise 5 positivi e 1 guarito su 325 tamponi. Contagiata mamma di Larino ricoverata a Termoli

Stamane il Comune arbereshe ha diffuso una comunicazione via Facebook nella quale rivela che ci sono altre persone positive, senza tuttavia fornire ulteriori dettagli. Dovrebbero essere cinque i nuovi casi, anche se non c’è ancora l’ufficialità.

“Sono appena stati comunicati gli esiti di alcuni dei tamponi effettuati su pazienti ed operatori della Casa di Riposo di Portocannone. Purtroppo ci vengono segnalati diversi casi di positività (altri esami sono tuttora in corso)” si legge nella nota.

L’Asrem intanto sta provando a correre ai ripari. “I medici dell’Usca, unità assistenziale di continuità, sono già stati attivati per seguire le persone positive. Siamo in stretto contatto con il Dipartimento di Prevenzione della Asrem – scrive l’Amministrazione comunale – per la ricostruzione della catena epidemiologica e per l’organizzazione di tamponi urgenti sui familiari e sugli eventuali altri contatti dei soggetti positivi”.

Ospite della Casa di riposo positivo al coronavirus: ora sanificazione e tampone per tutti

Il Comune sta provvedendo a prendere i necessari provvedimenti poiché la situazione è da tenere sotto stretto controllo. “È in via di convocazione il COC (centro operativo comunale) e si resta in continua comunicazione con la Asrem, con le strutture regionali deputate e con il Presidente della Regione, per la gestione dell’emergenza. Ogni ulteriore aggiornamento verrà reso noto appena possibile”.

Purtroppo quello che si temeva è accaduto, vale a dire riportare il Covid-19 all’interno delle strutture sanitarie. Giovedì infatti è emersa la positività nella Casa di riposo per anziani di Portocannone, mentre venerdì una donna ricoverata in Ginecologia a Termoli è risultata positiva e in seguito trasferita al Cardarelli.

Nella giornata di oggi si dovrebbero conoscere gli esiti dei tamponi sul personale del San Timoteo venuto a contatto con la donna.